Eleviole?: l’inizio di un nuovo viaggio

“Macchine volanti” è il nuovo video e singolo firmati da Eleonora Tosca, in arte Eleviole?, cantautrice che ha intrapreso la strada da solista dopo l’esperienza con gli Ariadineve. Dopo un primo disco ottimamente accolto da pubblico e critica, “Dove non si tocca”, Eleonora è tornata a fare musica e ci spiega come e perché. 

Ciao Eleonora. Ci racconti qualcosa della tua nuova canzone e del video di “Macchine volanti”?

“Macchine Volanti” è l’inizio di un nuovo viaggio, sia sonoro che “fisico”. Era tanto tempo che pensavo a “portare in aria le mie canzoni” e quando è nato questo brano mi è sembrato che tutto fosse assolutamente chiaro, bisognava farlo volare.

I suoni cosi rarefatti hanno reso l’atmosfera ancora piu sognante e l’aria ne è diventata un elemento essenziale, quasi come uno strumento “suonato”.

L’ho scritto dopo mesi di inattività, in un momento in cui non avevo stimoli, poi un giorno le parole si sono manifestate nella mia testa dando vita a un momento molto introspettivo. Sono davvero molto legata a questo brano.

Il clip mette insieme le tue abilità musicali con quelle atletiche. Come nasce la tua passione per i tessuti?

Anni fa a Milano ho fatto alcune esperienze teatrali, da lì è iniziato il mio interesse verso il linguaggio del corpo. Le Arti Aeree sono una grande sfida: iniziare da adulti e portare in aria un corpo sicuramente non “nato” per queste discipline è forse la cosa più difficile che abbia mai fatto. La sfida è trovare una propria modalità espressiva, e far sì che l’imperfezione sia comunicazione ed emozione.

Questa canzone segna una svolta sonora per te. Come ci sei arrivata?

E’ stata la conseguenza naturale delle cose, avevo bisogno di cambiare, di toccare altri mondi. Volevo ci fosse una sostanziale differenza con “Dove non si tocca”.

Hai un disco in arrivo: ce ne parli?

Il mio disco nuovo è un concept album sulla malinconia, anzi, sulle malinconie. Uno sguardo dentro il mio essere donna, senza sovrastrutture. La mia malinconia è anche la malinconia di tutti.

Con quali altri progetti ha intenzione di procedere nel prossimo futuro?

Sto lavorando a una performance per portare in giro il disco nuovo dove i tessuti saranno la suggestione principale. L’idea è quella di avere una proposta mai vista e unica nel suo genere. Ovviamente è molto impegnativo… ma si può fare!