Darma: un sentimento di libertà

“Basterebbe respirare” è il titolo del nuovo singolo e video di Darma, cantautrice romagnola che abbiamo intervistato.

Ciao Darma, ci racconti qualcosa del tuo progetto musicale?

Sono nata da poco come cantautrice perché ho sempre fatto musica e concerti ma cantavo le canzoni degli altri. Scrivevo canzoni anche da piccola e le lasciavo lì pensando che non sarebbero mai state ascoltate. Poi un incontro fortunato, una ragazza che si occupa di floriterapia e altre attività spirituali a Rimini mi dice: ”Ma perché non fai un disco?” Mi si accende qualcosa dentro, inizio a credere che le mie canzoni potevano essere ascoltate da tutti e vado in studio. E da qui parte il mio progetto da cantautrice.

Presenti “Basterebbe respirare” come la tua prima canzone non d’amore. Come nasce?

“Basterebbe Respirare” nasce sul balcone di casa mia, in piazza a Bellaria. Era il primo lockdown, tutti chiusi dentro casa senza quasi capire cosa stava accadendo. Ho sentito l’esigenza di cantare queste parole che urlassero al mondo un sentimento molto condiviso: la libertà.

Raccontaci qualcosa del video

Sono innamorata della Romagna. Francesco Gardini era la persona perfetta per questo video, lo è stato a tutti gli effetti. Gli ho lasciato carta bianca e abbiamo davvero lavorato trasportati dalle nostre sensazioni. I paesaggi, la natura e la scelta di non apparire per me sono stati una necessità del brano più che una scelta pensata.

C’è un disco all’orizzonte?

Credo proprio di sì. Non riesco a stare ferma e ho trovato il produttore più paziente del mondo! Scherzi a parte stiamo lavorando su altri brani che credo finiranno in un nuovo disco!

Che progetti hai per il 2022?

Crescere, evolvermi e cantare tanto.

Pagina Facebook