Da Milano ecco il drink ‘EVELINA’ di Pietro Testa con il N.3 Gin

Da Milano arriva un drink che si ispira al significato della chiave, che rappresenta il potere di varcare una soglia, un simbolo di libertà, di scoperta e di conoscenza. La chiave che è il simbolo della bottiglia di N.3 Gin. Per scoprire il resto dell’ispirazione di Pietro Testa – attualmente direttore e barman presso Al Tagliando gin e tequila bar di Milano, dopo una decennale esperienza in diversi locali milanesi, tra i quali Gino12, Canteen, Saigon e Ricci – non vi resta altro che berlo!! Il tutto al sapor di N.3 London Dry Gin, spirito dalla sua storia pluri-centenaria, che nasce in un negozio leggendario di Londra, al civico 3 di St. James’s Street e nel nome ricorda anche le sue 3 differenti spezie e i suoi 3 frutti. Un distillato, prodotto da Berry Bros. & Rudd, fornitori ufficiali della cantina reale inglese, presso la olandese De Kuyper Royal Distillers e distribuito in Italia da Pallini Spa, anche nella sua nuovissima bottiglia dal simbolo del Royal Warrants, emblema di qualità e autorevolezza, e dalla chiave, posta al centro della bottiglia, che rappresenta la promessa di una qualità eccezionale. Piacerà agli amanti dei London Dry, con il suo gusto pulito, diretto, secco, equilibrato e rinfrescante caratterizzato dai tre sapori in chiave di ginepro, spezie e agrumi. Unico gin premiato 4 volte come miglior gin al mondo all’International Spirits Challenge e nel 2019 incoronato come Miglior Spirit al mondo.

NOME DRINK: EVELINA
BARTENDER: Pietro Testa, direttore e barman di Al Tagliando gin e tequila bar di Milano

INGREDIENTI:
6 cl N.3 London Dry Gin
2 cl succo limone fresco
1 cl sciroppo di zucchero
0,75 cl rosolio alle rose
q.b. albume d’uovo
1 peperoncino

Bicchiere: Tumbler basso

Garnish: petali di rose

PREPARAZIONE:
Pestare il peperoncino in uno shaker, versare il N.3 Gin, il succo di limone, lo sciroppo di zucchero e l’albume d’uovo e shakerare con forza gli ingredienti. Aggiungere del ghiaccio e shakerare per altri 7 secondi. Filtrare il cocktail con la tecnica double strain e versare nel bicchiere tumbler basso. Versare con uno spoon il rosolio alle rose nel bicchiere e concludere, aggiungendo sul cocktail dei petali di rosa.