Confesso che ho stonato. Una vita da Pooh. La biografia di Stefano D’Orazio

Confesso che ho stonato. Una vita da Pooh. La biografia di Stefano D’Orazio

Confesso che ho stonato. Una vita da Pooh. La biografia di Stefano D’Orazio –Da mercoledì 21 novembre, in libreria CONFESSO CHE HO STONATO – Una vita da Pooh(Feltrinelli / Kowalsky Editore), l’autobiografia di STEFANO D’ORAZIO che, dopo le fortunate esperienze come autore di musical di successo (tra cui Pinocchio, Aladin e, l’ultimo, W Zorro), si cimenta per la prima volta come scrittore.

 

La giovinezza vissuta nel pieno della dolce vita romana, i retroscena della vita con i Pooh e la nuova avventura come autore di musical raccontati con la brillantezza che contraddistingue la penna di D’Orazio. “Ammettere di aver stonato, mi sembra una bella partenza”, una confessione, quella di Stefano D’Orazio, che introduce a 400 pagine di stonature, inciampi e capitomboli che solo chi li ha vissuti può far rivivere.

 

Dal 22 novembre Stefano D’Orazio sarà in tutta Italia per presentare “CONFESSO CHE HO STONATO”: 22 novembre a Roma, 25 novembre a Campi Salentina (LE), 26 novembre a Mesagne (BR), 27 novembre ad Altamura (BA) e a Trani (BA), 28 novembre a Taranto, 29 novembre a Napoli, 30 novembre e 1 dicembre a Milano, 4 dicembre a Mestre, 5 dicembre a Catania e 6 dicembre Palermo.

 

CONFESSO CHE HO STONATO – Una vita da Pooh(€ 15,00 – 400 pagine) è un racconto divertente, ironico, intelligente, mai banale. Pubblico e privato, la storia di una band di culto e la storia d’Italia si intrecciano e compongono un puzzle perfetto di ricordi ed emozioni.

 

Stefano D’Orazio, dopo l’abbandono dei Pooh nel 2009, ha intrapreso nuove avventure e il libro è solo una di queste: forse la più coraggiosa, intima e vera: “io dico sempre – racconta Stefano D’Orazio – che ognuno di noi è come una bottiglia da un litro che puoi riempire di quello che vuoi. Io avevo riempito la mia vita di Pooh e nel mio litro di vita non c’è stato spazio per nient’altro fino al giorno in cui ho deciso di svuotare la mia bottiglia e lasciarla riempire di nuovi sapori…”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi