Coltivava piante di canapa indiana nella stanza da letto. Studente arrestato dai carabinieri

Coltivava piante di canapa indiana nella stanza da letto. Studente arrestato dai carabinieri

Coltivava piante di canapa indiana nella stanza da letto. Studente arrestato dai carabinieri – Droga “fai da te” – Carabinieri arrestano studente che coltivava piante di canapa indiana nella stanza da letto.

 

Roma – Uno studente romano di 20anni è stato arrestato, la notte scorsa, dai Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord con l’accusa di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, i cui spostamenti erano da tempo tenuti sotto controllo dai militari, è stato sorpreso nei pressi della sua abitazione di Via Canton, al Torrino, in possesso di alcune dosi di marijuana. I Carabinieri della Stazione Roma Torrino Nord, con la collaborazione dei Carabinieri dell’8° Reggimento Lazio, hanno poi esteso i controlli nell’appartamento del giovane. Nella sua camera da letto i militari si sono trovati davanti ad una vera e propria serra, con ben 12 piante di marijuana perfettamente germogliate, ognuna alta circa mezzo metro, allestita dal 20enne. La droga è stata sequestrata mentre il “coltivatore diretto” è stato ammanettato e trattenuto in caserma a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Sette “Mani di velluto” nella rete dei carabinieri

 

Roma – Proseguono i servizi antiborseggio dei Carabinieri di Roma a bordo dei mezzi pubblici della Capitale e nei pressi delle fermate delle principali linee di trasporto urbano. Nella sola giornata di ieri i militari, che svolgono questo genere di servizio sia in abiti civili sia in divisa, hanno arrestato altre 7 persone sorprese ad alleggerire passeggeri e turisti. In particolare, in via del Corso, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato due cittadini georgiani di 27 e 45 anni, nella Capitale senza fissa dimora, che a bordo del bus della linea 117 hanno sfilato il portafogli ad una turista straniera che, ignara di quanto le era accaduto, è rimasta a bordo del mezzo pubblico. La refurtiva è stata comunque recuperata e sequestrata. Poco dopo, gli stessi militari hanno arrestato una cittadina del Marocco e una della Romania: le due borseggiatrici, di 16 e 31 anni, sono state sorprese in strada mentre tentavano di dileguarsi con il portafogli, appena rubato, di un cittadino britannico. Restituita la refurtiva al proprietario, la minorenne è stata accompagnata al Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli, mentre la complice marocchina è stata trattenuta in caserma. All’interno della fermata della metropolitana “Repubblica”, invece, i Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto hanno “pizzicato” due cittadini romeni di 42 e 49 anni, entrambi senza fissa dimora, che si erano impossessati del portafogli di un altro turista straniero. In piazza Sante de Sanctis, infine, i Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario hanno bloccato un cittadino eritreo di 38 anni il quale, sottoposto ad un controllo, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare rubato pochi istanti prima ad un 38enne romano. Tutti gli arrestati saranno processati con rito direttissimo: saranno chiamati a rispondere del reato di furto aggravato.

 

Ostia -Esplodono un colpo di pistola dall’autovettura in corsa, arrestati dai carabinieri

 

Nel primo pomeriggio di ieri, in località Ostia Antica, nei pressi dell’incrocio tra la Via del Mare e la Via di Castelfusano, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia hanno arrestato N.A., 48enne, e C.D., 46enne, entrambi pregiudicati romani. I militari, in transito lungo la Via Ostiense, hanno visto N.A., passeggero a bordo di una Smart, che li precedeva, mentre esplodeva un colpo di pistola, dopo averla puntata verso il manto stradale, sporgendosi dal finestrino destro dell’auto. Al fine di evitare ulteriori conseguenze e con la dovuta cautela, dettata dalla necessità di salvaguardare l’incolumità degli altri utenti della strada, i militari sono intervenuti, riuscendo ad immobilizzare i due e a disarmarli. Oltre alla pistola, all’interno del veicolo sono state rinvenute 24 cartucce dello stesso calibro ed un passamontagna. Dagli accertamenti eseguiti l’arma, una MAUSER WERKE, cal. 7.65, è risultata rubata in un’ abitazione romana nel 2004. N.A. e C.D. sono stati quindi arrestati con le accuse di detenzione e porto abusivo di arma da fuoco, ricettazione, in concorso. I due dovranno anche rispondere del reato di esplosioni pericolose lungo una pubblica via.

 

Bracciano – I carabinieri arrestano tre persone e sequestrano 2 kg di marijuana

 

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bracciano hanno arrestato tre cittadini italiani per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Da giorni, i militari stavano pedinavano due soggetti, F.R. e C.F., ed hanno deciso di intervenire, fermandoli a bordo di un fuoristrada. I due hanno opposto resistenza e sono stati accompagnati in caserma. Nell’autovettura i Carabinieri hanno rinvenuto due contenitori per alimenti contenenti circa 1 chilo e mezzo di marijuana. Nel frattempo, altri militari impegnati nel controllo di un locale di Bracciano e nella disponibilità dei fermati, hanno sorpreso un altro giovane mentre confezionava lo stupefacente in dosi. Anche per lui è scattato l’arresto e nell’occasione sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori 500 g di marijuana, materiale utile per il confezionamento. Sono scattate le perquisizioni nelle abitazioni dei  tre, che hanno permesso di rinvenire tre bilancini di precisione, altro materiale per il confezionamento delle dosi, 2.000 euro in contanti nonche altri 100 g dello stesso tipo di droga. I tre arrestati sono stati tradotti presso il carcere di Civitavecchia.

 

Testaccio – Deruba una turista 21enne fuori dalla discoteca. 24enne tunisino arrestato dai carabinieri.

 

Roma – I Carabinieri della Stazione Roma Aventino, impegnati in una serie di servizi in abiti civili e in uniforme finalizzati al contrasto dei reati e del degrado nel quartiere Testaccio, punto di riferimento per migliaia di persone che animano la movida della zona, hanno arrestato un cittadino tunisino di 24 anni, pregiudicato, con l’accusa di rapina. L’altra notte, il maghrebino, mentre si trovava davanti ad una discoteca di via Monte Testaccio, ha derubato una 21enne turista americana del suo portafogli. I Carabinieri della Stazione Roma Aventino con la collaborazione dei Carabinieri dell’8° Reggimento Lazio, hanno rintracciato lo straniero che, dopo aver strattonato i militari nel tentativo di fuggire, è stato bloccato ed ammanettato. L’arrestato è stato accompagnato in caserma in attesa del rito per direttissima. Solo tanta paura per la vittima, rimasta illesa, a cui è stata restituita l’intera refurtiva.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi