Coltivatori di marijuana finiscono in carcere

Coltivatori di marijuana finiscono in carcere

Coltivatori di marijuana finiscono in carcere – Mercoledì 2 novembre, i Carabinieri della Stazione di Roma Acilia hanno arrestato due persone, un uomo di 31 anni ed una donna di 44 anni, conviventi e con precedenti, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Indagando nel mondo degli stupefacenti locale, i militari hanno individuato i due, domiciliati in una abitazione in zona San Giorgio, e sono intervenuti. Nel corso della perquisizione, i Carabinieri hanno trovato, nella camera da letto, 280 grammi di marijuana, e in giardino una rigogliosa pianta dello stesso stupefacente, alta 1,80 mt. e ancora in fase di coltivazione, oltre ad altre tre piante già tagliate e messe ad essiccare in un armadio. Oltre alla droga, i Carabinieri hanno sequestrato vario materiale per la coltivazione, per il taglio e confezionamento. Per i due “coltivatori fai da te” sono scattate le manette e, dopo essere stati trattenuti in caserma, sono stati condotti, nella mattinata odierna, presso il Tribunale di Roma dove, dopo la convalida dell’arresto, sono stati sottoposti alla misura cautelare dell’obbligo di firma presso il Comando dei Carabinieri di Acilia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi