Classica: il pianismo raffinato, eclettico e anticonformista di Francesco Libetta allo Spazio Teatro 89 di Milano

Classica: il pianismo raffinato, eclettico e anticonformista di Francesco Libetta allo Spazio Teatro 89 di Milano

Classica: il pianismo raffinato, eclettico e anticonformista di Francesco Libetta domenica 4 novembre allo Spazio Teatro 89 di Milano – Per il terzo appuntamento della stagione di classica organizzata dall’auditorium milanese di via Fratelli Zoia 89, il pianista e compositore salentino si cimenterà in un programma raro e molto particolare: non solo pagine di Liszt e Ravel, ma anche brani di Godowski e Scott Joplin, i canti popolari dei venditori napoletani messi in musica da Federico Ricci e un “rap senza parole” scritto da Andrea Padova

Anche Francesco Libetta ha voluto assecondare con il suo programma il fil rouge che percorre la nuova stagione di classica “In Cooperativa per Amare la Musica” organizzata dallo Spazio Teatro 89, ovvero il tema del viaggio e degli incontri tra culture diverse e lontane. Ma il pianista e compositore pugliese l’ha fatto a modo suo, affidandosi cioè alla sua inesauribile capacità di stupire attraverso scelte raffinate, eclettiche e anticonformiste. Domenica 4 novembre (ore 17; ingresso 7- 10 euro), nel programma intitolato “Grida, rap e folie” il virtuoso salentino spazierà dalle pagine di viaggio lisztiane agli esotismi liberty di Leopold Godowski e Maurice Ravel fino ai ritmi afro-americani di Scott Joplin, per poi offrirci l’ascolto di alcuni brani rari la cui particolarità stimola interesse e curiosità: i canti dei venditori napoletani messi in musica da Federico Ricci, una parafrasi dello stesso Libetta su un’opera wagneriana di cui ci è giunto il solo libretto e, inusitato cortocircuito tra musica colta e ispirazione popolare, un “rap senza parole” scritto dal pianista e compositore Andrea Padova.

Prima del concerto Libetta presenterà il suo libro “Musicista in pochi decenni”, zibaldone di aneddoti e riflessioni da lui raccontati con straniante e irresistibile eccentricità.

 

Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milano.

Tel: 0240914901; info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org

Biglietti: intero 10 euro; ridotto 7 euro (under 25, over 65, CartaPiù Feltrinelli, soci Touring Club).

Abbonamenti a 11 concerti: intero 100 euro; ridotto 70 euro.

 

In Cooperativa per Amare la Musica – Concerti Fior Fiore Coop Stagione 2018/2019

Domenica 4 novembre, ore 17 – Francesco Libetta (pianoforte)

“Grida, rap e folie – Il viandante virtuoso (dall’Arabia al Quai d’Orsay)”

 

Programma:

Liszt: Venezia e Napoli; Rapsodia Spagnola; Rapsodia ungherese n.6;

Scott Joplin: The Entertainer; Maple leaf rag;

Andrea Padova: Rap del Quai d’Orsay;

Federico Ricci: Grida dei venditori di Napoli;

Francesco Libetta: Parafrasi immaginaria su La Saracena di Wagner;

Leopold Godowsky: Canto arabo;

Maurice Ravel: Laideronnette, imperatrice delle pagode.

Si ringrazia il Fondo Morosini per la Musica e la Cultura.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi