C.R.E.A.T.U.R.E. Joana Téllez Amézquita espone al Palazzetto Luciani di Cori - Oltre le colonne

C.R.E.A.T.U.R.E. Joana Téllez Amézquita espone al Palazzetto Luciani di Cori

C.R.E.A.T.U.R.E. Joana Téllez Amézquita espone al Palazzetto Luciani di Cori

C.R.E.A.T.U.R.E. Joana Téllez Amézquita espone al Palazzetto Luciani di Cori – Il vernissage sabato 19 Maggio, alle ore 18:00. Eleonora Capodiferro leggerà alcuni testi. L’esposizione resterà aperta al pubblico fino al 27 Maggio, tutti i giorni, mattina e pomeriggio.

Sabato 19 Maggio, alle ore 18:00, a Cori (LT), verrà inaugurata la mostra di dipinti C.R.E.A.T.U.R.E. dell’artista colombiana Joana Téllez Amézquita, la quale resterà aperta al pubblico nei locali del Palazzetto Luciani (piazza Sant’Oliva) fino a domenica 27 Maggio, tutti i giorni, sia la mattina che il pomeriggio, in orario compreso tra le 10:30 e le 13:00 e le 16:00 e le 19:00. Al vernissage interverrà Eleonora Capodiferro con alcuni suoi testi letterari che “giocano” con e sulle lettere del titolo dell’esposizione.

Si legge nella nota di presentazione dell’evento patrocinato dal Comune di Cori – “Joana Téllez Amézquita dipinge per tirare fuori quello che ha dentro, per vuotare un pieno. Il risultato è una visione onirica di tutto ciò che la circonda e che immagina: paesaggi, alberi, ritratti, visti con il filtro del sogno, attraverso luci e colori. L’albero, in particolare, è un tema ricorrente: dalla sua posizione privilegiata, domina il paesaggio, lo arricchisce con la sua presenza, assorbe tutto ciò che lo circonda.

L’opera conclusa non è mai ciò che l’autrice prospetta razionalmente: l’inconscio, l’istinto e la passione prendono inevitabilmente il sopravvento. Le sue pennellate, volutamente costruttive, corpose, squillanti, stridenti, contrastanti, imprimono sulle tele il proprio mondo interiore, profondo e quasi primitivo, le rendono incredibilmente vive e rivelano infine una vorace urgenza espressiva, che si traduce in un ardore pittorico e in un fare artistico che arriva diretto allo spettatore, senza alcuna mediazione.”

Joana Téllez nasce a Bogotà, dove si laurea in Belle Arti all’Università Jorge Tadeo Lozano, collaborando anche col Museo de Arte Moderna. Le sue opere sono state esposte: alla mostra Alianza Colombo Francesca Cali; al Primer Salón de Pintura Banco Ganadero; alla Prima mostra Latinoamericana de Miniprint di Rosario, in Argentina, e San Poalo del Brasile; alla Casa de la Cultura Cota; a Cajica; al Taller Luz y Sombra, ove ha insegnato dal 1994 al 2000, prima di trasferirsi in Italia. Oggi vive, studia, lavora e dipinge nella sua casa-laboratorio di Cori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi