Il BOtanique di Bologna diventa BOAfrique

Il BOtanique di Bologna diventa BOAfrique – Dal 18 al 22 luglio il BOtanique, per il secondo anno consecutivo, si tinge dei colori dell’Africa e diventa BOAfrique, una manifestazione intensa e culturalmente ricca, che abbina musica, colori e sapori tipici del continente africano.

Per tutto il periodo ai giardini di via Filippo Re sarà presente una mostra fotografica nata dal workshop “The Dark Sight of the Photography” di Gabriele Fiolo, durante il quale giovani ipovedenti e non vedenti di Dar el Salaam hanno avuto la possibilità di raccontare con la luce e la fotografia come percepiscono il mondo.

Tutte le sere sarà attivo uno spazio dedicato a CEFA Onlus per informazioni sulle esperienze di cooperazione internazionale realizzate dalla ONG in Africa e America Latina.

Nel corso di BOAfrique sarà inoltre possibile degustare la Birra Africa, dal birrificio sociale Vecchia Orsa di San Giovanni in Persiceto.

Il programma del BOAfrique si aprirà martedì 18 luglio alle ore 21,30 quando, come da tradizione per questa edizione del BOtanique, si terrà l’appuntamento “Icone Pop” con il critico musicale Pierfrancesco Pacoda. Per l’occasione verrà raccontata l’irresistibile ascesa di Fela Kuti e del ‘funk originale’ che arriva dall’Africa. Il suono dei club di Lagos, Nigeria, dove il tribalismo incontra il funk americano e genera una miscela sonora fatta di ritmi che portano l’Africa nel cuore della musica occidentale.

L’ingresso è gratuito.

Il BOtanique aprirà alle ore 20, con i punti bar e ristoro. 

Per info e aggiornamenti sul BOtanique: https://www.facebook.com/BOtaniqueFestival

www.botanique.it

BOtanique è parte di BEST – La cultura si fa spazio, il cartellone estivo coordinato dal Comune di Bologna.