Bill Smith e Tramjazz, due appuntamenti per una serata indimenticabile

Bill Smith e Tramjazz, due appuntamenti per una serata indimenticabile

Bill Smith e Tramjazz, due appuntamenti per una serata indimenticabile – Due  nuovo straordinari appuntamenti,venerdi 8 e sabato 9 luglio per Tramjazz, con la leggenda del clarinetto, il grande Bill Smith. A Tram Jazz Suonerà in quartetto con Paolo Ravaglia, clarinetti, Marco Loddo, contrabbasso e Marco Acquarelli,chitarra. Bill Smith, una vera e propria icona del jazz contemporaneo. Clarinettista e compositore, emerso con Dave Brubeck negli anni del West Coast Jazz, e’ artista di rigorosa formazione classica e accademica, che occupa un posto importante nella storia della musica jazz.

 

Bill Smith non ha però mai smesso di percorrere le strade dell’innovazione e della sperimentazione:è stato tra i primi compositori interessati alla musica elettronica, e come performer, continua a sperimentare con clarinetto amplificato e ritardi elettronica. Conosciuto come uno dei principali pionieri dello sviluppo di nuove risorse sonore del clarinetto, William O. (Bill) Smith inizia le sue ricerche nel 1959, anno in cui il suo Five Pieces for Clarinet Alone divenne la prima composizione, mai registrata, con uso di suoni multipli per clarinetto. Nello stesso anno realizzò presso i Columbia-Princeton Electronic Music Studios di New York il primo lavoro che integra una esecuzione del clarinetto dal vivo con un nastro registrato composto da suoni dello stesso clarinetto trasformati. Alcuni anni dopo partecipò, con Paul Ketoff a Roma, allo sviluppo del primo sintetizzatore elettronico portatile e del primo microfono per clarinetto.

 

Il suo catalogo di oltre 200 suoni multifonici per clarinetto è rimasto, da quando è stato completato nel 1960, uno dei più completi e più consultati documenti del genere. Nato a Sacramento, in California, nel 1926, ha studiato presso il Juilliard School, il Mills College, il Conservatorio di Parigi e l’Università di California, dove ha ricevuto il Master’s Degree. Ha svolto i suoi principali studi di composizione con Darius Milhaud e Roger Sessions. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti tra cui il Prix de Paris, il Rome Prize, due volte il Guggenheim Fellowship, oltre al National Endowment of the Arts e all’American Academy of Arts and Letters. Ha suonato in numerosi festivals e concerti in Europa, Stati Uniti, Giappone e URSS.

 

La sua musica è stata registrata dalla Columbia, RCA, New World, Contemporary Crystal e Edipan, ed è stata pubblicata da Universal, MJQ Music, Shallomo e Edipan. Attualmente è professore emerito presso l’Università di Washington, dove dirige dal 1966 il Contemporary Music Ensemble. La sua discografia è straordinariamente ricca: tra gli album più importanti ricordiamo la serie con Dave Brubeck, con cui ha collaborato assiduamente negli ultimi anni, e gli album con Shelly Manne, Jim Hall, Paul Motian, John Eaton.

 

A Bill Smith l’indimenticabile compositore Luigi Nono dedicò addirittura il suo concerto per clarinetto.

Tramjazz

E’ avventura in musica: una sintonia perfetta di bellezza, qualità, passione, invenzione.È una serata di spettacolo che offre insieme un concerto jazz, una  gustosa cena  a lume di candela , un tour notturno nel centro di Roma,  tutto a bordo di un tram storico dell’Azienda ATAC, restaurato come ristorante e sala da concerto viaggiante.

 

Partenza h. 21,00 Pzza di Porta Maggiore

Biglietto €. 59,00 + 6,00 prevendita (comprensivo di cena)

durata tre ore

per info info@tramjazz.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi