Bandha è il nuovo progetto discografico di Francesco Guaiana

Bandha è il nuovo progetto discografico di Francesco Guaiana – Prodotto da Dodicilune, distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store on line da Believe Digital, “Bandha” è il nuovo progetto discografico di Francesco Guaiana. Nei dieci brani originali, il chitarrista e compositore siciliano è affiancato da un ensemble “variabile” completato dal basso di Gabrio Bevilacqua (strumento suonato in un brano da Luca Lo Bianco), dalla batteria di Carmelo Graceffa e Giuseppe Urso ed arricchito, in alcune composizioni, dalla tromba di Filippo Schifano, dai sax di Gianni Gebbia (soprano), Letizia Guastella (alto), Alex Faraci (tenore) e dal piano di Mauro Schiavone. La voce di Daniela Spalletta impreziosisce il brano di apertura “A useful step” e altri tre brani in scaletta (“Go Back”, “Secret Trip” e “Sweet Witch”), dei quali firma anche il testo.

Bandha in sanscrito significa “afferrare”, “prendere”, “fissare” e fa riferimento, in sintesi, a specifiche tecniche yoga che aiutano a migliorare la respirazione e a canalizzare l’energia in una determinata parte del nostro corpo per evitare che essa venga dispersa. «Ho trovato in questo significato molte affinità con la musica che ho scritto, non ultima la velata assonanza fonetica con ‘banda’, intesa come ensemble musicale e l’ho subito scelto per dare il titolo a questo mio lavoro discografico, arricchito dalla fondamentale presenza di tanti musicisti straordinari che hanno contribuito con la loro energia, passione e talento a trasformare nel modo migliore le mie idee in musica», sottolinea Guaiana.

Chitarrista e compositore, Francesco Guaiana si forma musicalmente in Italia, dove effettua sia studi classici che in chitarra e composizione jazz. Si trasferisce  nel 1999 a Boston e come  vincitore di tre borse di studio approfondisce la conoscenza della chitarra jazz con Jon Damian e Mick Goodrick al Berklee College of Music fino al 2001; ha fatto parte dello staff del Berklee College  come docente assistente collaborando con Bob Stoloff, Kevin Mahogany e Bill Pierce. Dopo l’intensa esperienza negli Stati Uniti, rientra in Italia e da diversi anni svolge a tempo a pieno attività didattica e concertistica. Ha effettuato concerti e master class in Italia, Austria, Olanda, Germania, Svizzera, Repubblica Ceca, Francia, Spagna, Stati Uniti, Slovacchia, Ungheria, Polonia, Inghilterra, Portogallo, Lettonia,  e  ha collaborato con artisti del calibro di Gary Burton, Bob Moses, Paul Jeffrey, Karl Berger, Andrea Parkins, Ferenc Nemeth; ha inciso oltre 15 lavori discografici, ha scritto musiche per teatro, cortometraggi, spettacoli di danza contemporanea e  collaborato  con artisti multimediali. È attualmente docente ordinario di chitarra Jazz presso il Conservatorio di Musica A.Scontrino di Trapani.

L’etichetta Dodicilune, fondata da Gabriele Rampino e Maurizio Bizzochetti è attiva dal 1996 e dispone di un catalogo di oltre 250 produzioni di artisti italiani e stranieri. Distribuiti nei negozi in Italia e all’estero da IRD, i dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online, ascoltati e scaricati sulle maggiori piattaforme del mondo grazie a Believe Digital.