Bambole, non c’ e’ un euro, scritto e diretto da Pippo Franco in scena al Salone Margherita di Roma

Bambole, non c’ e’ un euro, scritto e diretto da Pippo Franco in scena al Salone Margherita di Roma

Bambole, non c’ e’ un euro, scritto e diretto da Pippo Franco in scena al Salone Margherita di Roma – “Bambole non c’è un Euro” è uno spettacolo di cabaret basato su un susseguirsi di sketch e di coreografie che interpretano il nostro tempo ma è anche una commedia caratterizzata dalla vicenda degli attori in quello che viene chiamato “teatro nel teatro”.

 

Dal 7 dicembre al Teatro Salone Margherita di Roma

 

La vicenda riguarda una compagnia teatrale composta da alcuni comici, belle ragazze e un corpo di ballo, che deve registrare per la televisione il numero zero di quella che tutti sperano sia una serie di puntate di un programma intitolato appunto “Bambole non c’è un Euro”. La trama, ricca di colpi di scena, racconta di due comici, Ugo (Pippo Franco) e Massimo che hanno due visioni opposte dell’amore: Ugo, uomo stagionato, è legato al concetto di amore di una volta, quello per tutta la vita, mentre Massimo, sposato con Patrizia che fa parte della compagnia, sfarfalleggia fra una soubrette e l’altra destreggiandosi in modo che la moglie non sappia nulla. Lo spettacolo comincia proprio con Patrizia che scopre Massimo abbracciato ad una soubrette. Il comico si difende dicendo che si tratta di una vecchia fiamma di Ugo che vuole tornare con quest’ultimo e che si è rivolta a Massimo perché interceda presso l’amico. Gli amori effimeri di oggi, espressione di valori determinanti dal gossip e dal sopravvento del sesso sul sentimento, vengono anche rappresentati sulla scena che sembra fare il verso alla realtà. Così come i comici e le soubrette danno vita a scene e scenette che mostrano i temi di oggi e quelli di un domani purtroppo imminente: gli ipermercati, templi del consumo in epoca di crisi, le mogli dei disoccupati costrette a battere il marciapiede, i laureati che fanno i camerieri e i vecchietti che vanno in pensione a 80 anni e le intercettazioni che ci fanno capire qualche cosa di più della politica ma sempre in chiave comica e paradossale. Battute, canzoni, bellezze femminili sono gli ingredienti di questo spettacolo che vuole suggerirci di guardarci dentro per evitare le trappole interiori presenti e future nelle quali il mondo sta cadendo.

 

“Bambole non c’è un euro”, dal 7 Dicembre 2011 al 04 Marzo 2012 al Salone Margherita

 

Salone Margherita ’04 ’09 – via Due Macelli 75 – tel. 06 6791439 / 06 6798269 – fax 06 6791444

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi