Assegnati i Premi Sub-Ti al Torino Film Lab

SUB-TI E SUB-TI ACCESS PER IL TORINO FILM LAB 

Assegnati i due premi per sensibilizzare i giovani registi sull’importanza di traduzione e accessibilità

Anche quest’anno nell’ambito del Torino Film Lab sono stati assegnati i Premi SUB-TI e SUB-TI ACCESS con lo scopo di sensibilizzare i giovani filmmaker sull’importanza della traduzione dei film e della loro resa accessibile.

Molto spesso registi e produttori impiegano anni a sviluppare il proprio progetto, ma prestano poca attenzione a come il loro film verrà percepito dal pubblico straniero, che tuttavia rappresenta più del 50% degli spettatori di un film.

Una persona su 6 ha a un certo punto della sua vita diventa disabile sensoriale. L’età media della popolazione aumenta e cresce sempre di più la percentuale del pubblico con disabilità uditive e visive. Ed è per questo che è assolutamente necessario produrre la versione accessibile per tutte le opere audiovisive.

I due progetti premiati da SUB-TI al Torino Film Lab nella Sezione FeatureLab sono i seguenti:

Sub-Ti Award (Premio SUB-TI), ovvero la realizzazione di sottotitoli in una lingua europea a “Home” (Israele), regista Or Sinai, produttrice Adi Bar Yossef

Sub-Ti Access Award (Premio SUB-TI ACCESS), ovvero sottotitoli per i sordi e audio descrizione per i ciechi e ipovedenti, a “Family Time” (Finlandia), regista Tia Kouvo, produttore Jussi Rantamäki.

“La scelta è stata particolarmente difficile. Valutare un film solo sulla base di un progetto è sempre una grande responsabilità. Quest’anno la qualità dei progetti era molta alta e le storie presentate ci sono sembrate tutte molto interessanti. Scoprire poi alla premiazione che le nostre scelte erano in linea con quelle della giuria dei Production Award ci ha fatto particolarmente piacere.” così dichiara Federico Spoletti, Managing Director di SUB-TI.