Antonio Lucarini di Jesi vince la sezione corti del premio Racconti nella Rete 2021

La giuria tecnica della sezione “Corti” del Premio letterario Racconti nella Rete 2021 ha selezionato per la realizzazione del cortometraggio il soggetto  dal titolo “Cinque piccoli frammenti di Stefano” di  Antonio Lucarini (Jesi).  E’ la storia di Stefano Verme, scrittore fallito che scompare nell’indifferenza del mondo. 

Sinossi: Nel soggetto del corto si racconta la storia di Stefano Verme, uno scrittore alienato e fallito che un giorno scompare misteriosamente. Nessuno lo ha veramente capito e amato e grazie alle testimonianze della vicina di casa acida e del suo agente letterario cialtrone, entriamo nel suo mondo fatto di solitudine e miseria. Stefano è conscio dell’inutilità di ogni forma di creatività artistica e di narrazione possibile, in un mondo dominato dal consumo e dall’apparire, infatti non scriverà mai nulla. Questa piccola storia ci fa riflettere sulla assoluta mancanza di comunicazione e di scambio affettivo fra le persone nella società odierna, con pochi frammenti di visione e di narrazione, cercando di far entrare lo spettatore nella disperazione del protagonista, nel suo universo fatto di carenze affettive e delusioni.  

Già filmaker di fama nazionale e autore nonché attore di teatro, Lucarini esordisce come scrittore  a tutto tondo nel 2017 con il romanzo “Strana Rana”, per l’editore Le Mezzelane Edizioni. Successivamente, pubblica, sempre con Le Mezzelane,  tre romanzi  thriller (“Pioggia”, “Riflessi di morte” e “Croce e delizia”) scritti a quattro mani con l’editrice Rita Angelelli. Da maggio 2019 partecipa a diversi concorsi letterari nazionali per racconti e risulta ben nove volte tra i vincitori.  Da tre anni  esercita la professione di docente di italiano, storia e geografia, in una scuola media della provincia di Ancona. Entro febbraio 2022, pubblicherà per Le Mezzelane Edizioni il romanzo distopico “Oltrepassando” e con le Edizioni il Viandante di Chieti, il romanzo tragicomico “Tu sei una nuvola”.

Il cortometraggio “Cinque piccoli frammenti di Stefano”, vincitore della sezione corti del premio Racconti nella Rete 2021, sarà  girato a Lucca  nel mese di settembre con la collaborazione della Scuola di Cinema Immagina. La regia è di Giuseppe Ferlito.  La proiezione in anteprima assoluta avrà luogo sabato 2 ottobre alle 16.30 presso Villa Bottini di Lucca in occasione della 27^ edizione del Festival LuccAutori – Premio Racconti nella Rete.

La giuria del Premio, constatando la buona qualità dei testi pervenuti,  riserva una menzione speciale ai soggetti  “Delirio in terza rima” di Giuseppe Ciarallo, “Il contratto” di Giovanni D’Errico, “La sposa” di Nicoletta Manetti, “L’orologio rotto” di Nicola Buoso.