Annunciato il programma e il cast di “Cara Forlì”! Ospite d’eccezione Orietta Berti. Un omaggio a Secondo Casadei a 50 anni dalla sua scomparsa

Nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario della scomparsa del Maestro Secondo Casadei e nell’anno della scomparsa del nipote Raoul, l’Amministrazione Comunale di Forlì ha promosso, in collaborazione con la Famiglia del Maestro, una significativa proposta culturale e musicale capace di restituire in pieno il significato dell’opera del grande “Strauss di Romagna”, come veniva chiamato il grande Maestro.

Sabato 4 e domenica 5 settembre si terrà la prima grande edizione di Cara Forlì con la Grande Festa del Liscio per raccontare la lunga storia d’amore tra Secondo Casadei, Forlì e la Romagna, organizzata da Materiali Musicali (organizzatori tra gli altri del Meeting delle Etichette Indipendenti e della Festa della Musica dei Giovani nella Capitale Culturale d’Italia).

Tra musica, libri, scuole di ballo, serie web tv, mostre di abiti e contest per i giovani sarà un’occasione per rilanciare questa grande musica, che sta di nuovo conquistando l’Italia grazie anche alla partecipazione al Festival di Sanremo degli Extraliscio. 

Si festeggerà la centralità di Forlì nella nascita, crescita e sviluppo del liscio in Italia, grazie al grande Mercato del Lunedì dell’Orchestrale che si teneva in Piazza Saffi con il pullulare di capi orchestra, orchestrali e agenzie teatrali e, allo stesso tempo, grazie al grande appuntamento storico e iconico del Primo Maggio in Piazza Saffi a Forlì con protagonista assoluto Secondo Casadei, già allora insieme al nipote Raoul, con tutto il suo pubblico di Romagna. Sarà dunque un’occasione per raccontare il grande amore di Secondo Casadei con Forlì e la Romagna anche attraverso le canzoni-cartolina, che furono un vero e proprio boom dell’epoca, capaci di raccontare il territorio romagnolo.

Un appuntamento prezioso e imperdibile che si sonderà in una due giorni per coinvolgere vecchie e nuove generazioni del folk di Romagna e del territorio forlivese così attento alla tradizione e all’innovazione del settore. 

Ecco il ricco programma: 

Sabato 4 settembre alle ore 19 in Piazza Saffi, alla presenza del Sindaco di Forli Gian Luca Zattini e di Riccarda Casadei, figlia del grande Maestro, si terrà la presentazione della web serie tv Secondo Tempo dedicata a Secondo Casadei; quattro puntate presentatate dall’attore Francesco Belli con il regista Marco Lombardini e il produttore creativo Enrico Garattoni, insieme a tutti i protagonisti e agli ospiti Armando Faccani del Cub Secondo Casadei, il giornalista Federico Savini e il cantautore Gregor Ferretti.

A seguire la presentazione del libro di Mario Russomanno “L’uomo che fece i romagnoli”. La serata non termina qui! Il pubblico potrà godere del meglio della produzione musicale Made in Romagna con le Orchestre di Roberta Cappelletti e La Storia di Romagna, , presentate da Moreno Il Biondo, guest star della serata reduce dai successi del Festival di Sanremo, insieme ad Alessia Dalcielo. Ci saranno anche ospiti di grande prestigio, come la prima viola dell’Orchestra della Scala di Milano Danilo Rossi, Mirco Gramellini & Martina Ricci e il grande duo indimenticato di Renzo & Luana fino alla mezzanotte accompagnati dai ballerini della New Dance Club di Forlì. 

Domenica 5 settembre dalle ore 17.00 in Piazza Saffi tornano i ballerini della New Dance Club, la Banda Normando Maurizi di Civitella e Cusercoli con tutto il seguito di Majorettes, per poi proseguire con il progetto Made in Romagna Secondo Casadei del pianista Vittorio Bonetti insieme allo scrittore Cristiano Cavina.
Verranno presentati anche due progetti originali Made in Forlì dedicati al Liscio: l’Orchestra CosaFolk di Forlì, dedicata alla riscoperta del folklore romagnolo composto da allievi e docenti di Cosascuola Music Academy di Forli, diretta da Giordano Giannarelli e ideata da Luca Medri (la cantante Matilde Montanari, il batterista Raffaele Calboli, Ezio Tozzi alla chitarra, Nicolas Biondini al basso, Maurizio Vallicelli al clarinetto e sax, Luca Calbucci al sax e clarinetto, Omar Brui alle tastiere, Roberto Gori alla fisarmonica e Giordano Giannarelli alla fisarmonica e arrangiamenti)  per proseguire con l’Orchestra ForlìFolk formata da storici musicisti forlivesi come Moreno Lombardi, chitarra e voce, Vince Vallicelli, batteria, Mirco Picchi, pianoforte, Giorgio Fabbri, basso, Federico Montefiori, sax. Tra gli ospiti il cantante degli Equ Gabriele Graziani e per il gran finale il cantautore bolognese Andrea Mingardi.
 

Si riparte domenica 5 settembre dalle ore 17:00 in Piazza Saffi dove tornano i ballerini della New Dance Club, con la banda itinerante (che p) della mitica Banda di Civitella e Cusercoli, che ripercorrerà le canzoni di Secondo Casadei accompagnata da Majorettes e St-ciucaren, per poi proseguire con il progetto Made in Romagna Secondo Casadei del pianista Vittorio Bonetti insieme allo scrittore Cristiano Cavina.
A seguire due progetti originali Made in Forlì dedicati al Liscio: l’Orchestra CosaFolk di Forlì dedicata alla riscoperta del folklore romagnolo, composta da allievi e docenti di Cosascuola Music Academy di Forli, diretta da Giordano Giannarelli e ideata da Luca Medri, con Matilde Montanari (cantante), Raffaele Calboli  (batteria), Ezio Tozzi (chitarra) Nicolas Biondini (basso), Maurizio Vallicelli (clarinetto e sax), Luca Calbucci (sax e clarinetto), Omar Brui (tastiere), Roberto Gori, (fisarmonica) e Giordano Giannarelli (fisarmonica e arrangiamenti) e l’Orkestra Pazzesca formata da storici musicisti forlivesi come Moreno Lombardi (chitarra e voce), Vince Vallicelli (batteria), Mirco Picchi (pianoforte), Giorgio Fabbri (basso) Federico Montefiori (sax), insieme al cantante degli Equ Gabriele Graziani.  

Le due orchestre suoneranno tra le esibizioni dei vincitori del contest “Il Liscio nella Rete” a cura del MEI dedicato ai giovani musicisti under 35 che reinterpretano i brani del miglior liscio romagnolo accompagnati da alcuni riconoscimenti speciali: hanno vinto e si esibirà il duo delle Emisurela delle sorelle Anna e Angela De Leo che con Tramonto al violino e fisarmonica ha sbaragliato tutti i concorrenti e hanno vinto una bellissima e preziosissima Fisarmonica Scandalli regalata dal fisarmonicista faentino Aldo FabbriIl duo poi si esibirà al MEI di Faenza dal 1 al 3 ottobre.
Inoltre si esibiranno anche i Sunadur, ensemble che prosegue a portare avanti la tradizione di Secondo Casadei, mentre tra gli ospiti dell’Orkestra Pazzesca troviamo ancora i cantanti Maurizio Tassani e Michele Fenati. Tra gli ospiti dal vivo i vincitori del Premio Videoclip dell’Anno: Moreno il Biondo, che ha vinto con il clip “Stelle Lucenti” realizzato insieme al Grande Evento e scritto da Carlo Marrale, e Anna Maria Allegretti, vincitrice con il videoclip Controvento, giudicati da una giuria coordinata da Fabrizio Galassi, coordinatore del Premio Italiano Videoclip Indipendente. Ricordiamo che i premi speciali de Il Liscio nella Rete per la promozione della musica romagnola andranno a Gregor Ferretti, Federico Savini, Sunadur, Banda del Passatore, Michele Fenati e Maurizio Tassani.

Gran finale infine con i cantautori Andrea Mingardi, accompagnato da Maurizio Tirelli ed Emanuela Cortesi, e Francesco Baccini ospiti dei forlivesi dell’Orkestra Pazzesca con brani del Maestro Secondo Casadei e brani propri mentre il gran finale della serata è tutto per Orietta Berti, la regina dell’estate. Sarà infatti la cantante Orietta Berti, in testa a tutte le classifiche del momento, nella serata conclusiva di domenica 5 settembre a calcare il palcoscenico allestito nel cuore del centro storico forlivese e ad esibirsi in un concerto dal vivo.

Orietta Berti è entusiasta di partecipare all’Omaggio per i 50 anni dalla scomparsa del grande maestro Secondo Casadei e ha dichiarato: «Il Maestro Secondo Casadei, lo Strauss di Romagna, è parte integrante del patrimonio musicale italiano, uno dei più noti all’estero, grazie alla sua Romagna Mia, un brano immortale famoso in tutto il mondo che sento e che mi rappresenta in pieno da sempre come artista emiliano romagnola. A cinquant’anni dalla sua scomparsa il suo ricordo rimane ancora vivo con tantissime orchestre, band e artisti che si rifanno alle sue sonorità oppure che rielaborano in chiave attuale i suoi brani più storici. Sono tantissimi infatti gli artisti che ancora oggi e da ormai cinquant’anni riarrangiano il suo repertorio: da Jovanotti ai Nomadi da Francesco Guccini e Gigi Proietti, da Amalia Gre’ con Fiorello, da Orietta Berti a Rosanna Fratello fino ad arrivare ai grandi Claudio Villa e Nilla Pizzi, tra i tanti. E tra questi anche io modestamente ogni tanto l’ho eseguita. Un segno indelebile dell’essere uno dei grandi maestri della musica italiana. È impossibile quindi dimenticare il nome di Secondo Casadei, uno dei più importanti esponenti del patrimonio musicale italiano. Oggi il suo ricordo si rifà nuovamente vivo e vitale, attuale e rinnovato, tra tradizione e innovazione nel ricco programma di “Cara Forlì – La Grande Festa del Liscio”, una due giorni inimitabile che si terrà il 4 e 5 settembre in Piazza Saffi a Forlì, in cui verrà dedicato un grande, lungo e commosso omaggio e un grande pensiero a questo unico, originale, inimitabile e straordinario grande maestro che ha saputo portare la musica Made in Romagna in tutto il mondo.” ha dichiarato Orietta Berti, emiliano-romagnola doc.»

Presentano Moreno Il Biondo, Giordano Sangiorgi e Letizia Valletta Casadei. Coordina le presentazioni e le premiazioni Giordano Sangiorgi di Materiali Musicali, promoter del MEI, della Notte del Liscio, della Festa della Musica dei Giovani del Mibact tra gli altri.

Si approfondirà così tutta la produzione musicale di Secondo Casadei, con al fianco un ricordo di Raoul, per rivivere una vicenda musicale di livello mondiale, che ha travalicato ogni confine nazionale e europeo grazie soprattutto AL BRANO “Romagna Mia”; un fatto di cultura e di costume che ha contribuito a far crescere nei Romagnoli il senso della Romagna come elemento identitario valorizzando, già dal Dopoguerra, le musiche del territorio in risposta alle musiche provenienti da oltreoceano, con uno sguardo certamente lungimirante. In questo contesto, Forlì con la sua ricca rete di relazioni e di rapporti con Secondo Casadei e con il Mondo del Liscio è stata un crocevia fondamentale per la crescita e lo sviluppo dell’esperienza professionale di Secondo Casadei e di tutto il movimento del liscio.

La prima edizione di Cara Forlì, per volontà dell’Amministrazione Comunale, grazie alla partnership con la Famiglia Casadei-Edizioni Sonora e alla produzione di Materiali Musicali, organizzatore del MEI, della Notte del Liscio e della Festa della Musica dei Giovani del Mibact, intende riportare di nuovo Forlì al centro del mondo di Secondo Casadei e del liscio in Romagna.

Ingresso gratuito, saranno presenti stand gastronomici.

Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Forlì c/o Galleria del Municipio di Forlì – Solo informazioni: 0543.712627
Per informazioni e prenotazioni solo via mail: email 
caraforli@gmail.com indicando la data o le date che si intendono prenotare, nome, cognome, telefono, mail, numero di persone da prenotare e se congiunti.

www.meiweb.it

www.facebook.com/MeetingDegliIndipendenti/ – www.twitter.com/MEI_Meeting

www.instagram.com/mei_meeting/