Da Andy Warhol a Keith Haring, i maestri della Pop Art in mostra a Matera

Da Andy Warhol a Keith Haring, i maestri della Pop Art in mostra a Matera

Da Andy Warhol a Keith Haring, i maestri della Pop Art in mostra a Matera. Da Andy Warhol a Keith Haring, oltre 40 capolavori esposti nelle sale della Fondazione Sassi

Matera, 22 dicembre 2017 – L’atmosfera natalizia rende ancora più magica MateraCapitale Europea della Cultura 2019. Oltre al tradizionale presepe vivente allestito tra i Sassi e ai mercatini disseminati per le strade del centro storico, la città dei Sassi offre ai visitatori interessanti iniziative culturali e artistiche.

Le feste di Natale sono l’occasione perfetta per visitare la mostra“Matera Universo Pop”, allestita nelle sale della Fondazione Sassifino al 4 febbraio 2018. La mostra celebra i più grandi interpreti della Pop Art, attraverso un percorso di oltre quaranta capolavoriprovenienti da collezioni private: dagli omini stilizzati di Keith Haringche abbracciano, amano e danzano, alle celeberrime pitture combinate di Robert Rauschenberg, dalle strisce di fumetti a puntini trasformate in arte da Roy Lichtenstein, alla genialità di Andy Warhol, fino alla parola che diventa immagine nelle opere di Robert Indiana.

In un alternarsi di serigrafie, arazzi, vinili, stoffe, corde e terracotte, le opere esposte ripercorrono le tappe fondamentali della produzione culturale e artistica mondiale che ha rivoluzionato il modo di concepire l’opera d’arte, chiamata a misurarsi con la cultura di massa e i nuovi media.

Come racconta il curatore Graziano Menolascina“Matera Universo Pop è un progetto espositivo inedito che svela cinque personalità Pop, un reportage di opere che raccontano un periodo storico che ha stravolto completamente il mondo dell’arte sino ai giorni nostri. Un’occasione unica per osservare da vicino e rivivere le stesse atmosfere di quel tempo”.

Il mondo descritto dai grandi artisti della Pop Art è lontanissimo dalla società contadina che per millenni ha abitato i Sassi di Matera e le opere incastonate nelle sale della Fondazione Sassi, producono un effetto straordinario: da una parte ci sono le icone e i ritratti, oggetti e manifesti pubblicitari, dall’altra i tetti, i comignoli e le forme stesse delle case scavate nella roccia, dove il grigio contrasta con immagini e oggetti coloratissimi.

“Per la Fondazione Sassi – commenta il presidente della Fondazione Sassi Vincenzo Santochirico – la mostra è l’occasione per proseguire il dialogo e il confronto con la città, attraverso un programma di attività ed eventi culturali che riservano un’attenzione forte anche alle nuove forme di creatività e alla produzione artistica dei giovani”.

 

Orari:

Lunedì, chiuso

Martedì-Venerdì, 11.00/13.00 – 16.00/20.30

Sabato-Domenica, 11.00/20.30

24/12/2017-31/12/2017, 11.00/16.00

25/12/2017, 26/12/2017 e 01/01/2018, chiuso

Biglietti:

Intero 5,00 € / 14-18 anni 2,00€ / studenti universitari muniti di libretto 2,00€

Gratuito: under 14; disabili con accompagnatore; giornalisti con tesserino ODG in corso di validità; guide turistiche munite di tesserino di abilitazione.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi