All’Anteo palazzo del Cinema al via il 29/mo Sguardi Altrove Film Festival

Venerdì 13 maggio all’Anteo palazzo del Cinema

29/mo Sguardi Altrove Film Festival

Wilma Labate presenta La Ragazza ha volato, il nuovo film scritto con i fratelli D’Innocenzo

Il regista e scrittore Fariborz Kamkari racconta il “segreto” dell’identità curda con l’incredibile video-diario di guerra Kurdbun. Essere Curdo 

Venerdì 13 maggio Sguardi Altrove Film Festival, la storica manifestazione dedicata al cinema e ai linguaggi artistici al femminile in programma dal 10 al 15 maggio a Milano, appuntamento con quattro anteprime per la città.

Ad aprire il programma della giornata alle 16.15 sarà il film Il Momento di Passaggio, primo lungometraggio di Chiara Marotta (presente in sala), vincitore del Premio Solinas per la sceneggiatura. Unico film italiano selezionato nel concorso internazionale del Nuovi Sguardi, il documentario ha al centro della narrazione una famiglia, in una comunità religiosa, e una figlia che non ne fa più parte. Sono tutti pezzi della vita dell’autrice, che ritorna a casa dopo un periodo di lontananza per affrontare questioni irrisolte insieme a sua nonna, sua madre e sua sorella. È possibile essere una famiglia senza condividere gli stessi valori? È possibile accettarsi?

Alle 18.15 spazio alla regista Wilma Labate che presenterà a Sguardi Altrove La Ragazza ha volato, il nuovo film scritto con i fratelli D’Innocenzo e presentato all’ ultimo Festival di Venezia nella sezione Orizzonti. Il film racconta la storia di Nadia, un’adolescente ‘scomoda’ che vive a Trieste, città di confine tra tante culture, un luogo spazzato da un vento potente, in cui la protagonista cresce coltivando una solitudine da cui uscirà̀ in modo inatteso.

Alle 20.15 le youtuber Diletta Begali e Anna Madaro presenteranno il film da loro selezionato: Mainstrem di Gia Coppola. Presentato a Orizzonti al Festival di Venezia, il film è una dramedy satirica sulla difficoltà di tre ragazzi di mantenere integra la propria identità, tra social, like e relazioni. 

A chiudere il programma alle ore 22 il documentario del pluripremiato regista, scrittore e sceneggiatore Fariborz KamkariKurdbun. Essere Curdo, l’incredibile video-diario di guerra con cui il regista racconta il “segreto” dell’identità curda. Kamkari, attraverso uno straordinario lavoro di scrittura e montaggio, ha ricostruito la drammatica esperienza dell’assedio della città curda di Cizre da parte dell’esercito turco e  documentato dalla giornalista Berfin Kar, che insieme al suo cameraman è rimasta bloccata nella città durante tutto il periodo dei bombardamenti, documentando giorno dopo giorno la violazione dei diritti umani perpetrate dall’esercito turco contro donne, anziani e bambini, ma anche il coraggio degli abitanti nel trovare forme di sopravvivenza e resilienza. 

Costi e biglietti: Biglietto intero 5,00 euro; Ridotto Under26 e Over60 3,00 euro

Tutte le informazioni sul sito: sguardialtrovefilmfestival.it/