Alla scoperta di 5 curiosità sul blackjack

Alla scoperta di 5 curiosità sul blackjack

Il blackjack e il numero 21 hanno fatto la storia del divertimento moderno e segnato la vita di milioni di giocatori nel corso degli anni. Ma il blackjack, che cos’è?

Il blackjack è il gioco più famoso (insieme alla roulette) tra i giochi di casinò. Approdato negli Stati Uniti dalla Francia nel XIX secolo nelle valigie e nelle menti dei nuovi immigrati, nel nuovo continente si è imposto come un vero passatempo nazionale. Questo grazie alla semplicità delle regole e al divertimento che procura.

Vi chiedete forse (giustamente) qual è la relazione con il numero 21? Semplice, il blackjack si gioca in due, da una parte il croupier e dall’altra il giocatore. Per vincere bisogna avere un punteggio più alto dell’avversario senza mai andare oltre 21 punti. Da qui viene anche la parola blackjack, che indica la combinazione più forte nel gioco: un asso e un fante per un valore totale di 21 punti.

Ovviamente un gioco così non lascia nessuno indifferente, anche chi non ha una particolare predilezione per l’azzardo. In più, è un gioco pieno di fatti curiosi. Vediamone 5.

  1. Beat the dealer

Come detto prima, l’influenza del blackjack va oltre i giocatori stessi e copre un ampio raggio di ambiti. Tra questi ci sono la statistica e la matematica.

Roger Baldwin, uno statistico americano, iniziò nel 1950 ad applicare la statistica al blackjack per provare a ridurre il vantaggio della casa. Lo scopo di Baldwin fu raggiunto 12 anni dopo grazie al lavoro approfondito svolto dal matematico E.O Thorp, che scrisse il libro “Beat The Dealer” ormai diventato una referenza assoluta in materia di conteggio di carte al blackjack.

Insomma, il blackjack è l’unico gioco di casinò ad aver suscitato le attenzioni di diversi scienziati e abbia dato vita a tutta una scienza del conteggio delle carte.

  1. Oggi si può giocare al blackjack su internet gratis

Pochi giochi presi dalla realtà sono applicabili in videogioco senza alterarne l’autenticità. E il blackjack ne fa parte. Con l’aiuto della tecnologia, oggi qualsiasi persona può giocare da casa tramite il proprio pc, smartphone o tablet da qualsiasi posto e in qualsiasi momento.

Per esempio, Quando giochi al blackjack online su blackjack-on-line.it hai la possibilità di fare delle partite gratis senza dover spendere i tuoi soldi. È un buon modo di prendere confidenza con il gioco e testare le tue strategie.

  1. Dal 31 al 21

Nel lontano XV secolo in Italia si giocava ad un gioco di carte chiamato il “trentuno”. Lo scopo era di arrivare a 31 punti. Le stesse regole del blackjack si applicavano al trentuno senza tuttavia la possibilità di raddoppiare. Altro fatto interessante del trentuno, le carte avevano esattamente lo stesso valore del blackjack di oggi, eccezione fatta per l’asso che non aveva il doppio valore ma valeva soltanto 11 punti.

  1. Il blackjack e i successi al box office

Possiamo dire con certezza che questo gioco ha segnato molto la cultura popolare contemporanea. Tutti abbiamo visto almeno una volta una scena di film in un casinò, particolarmente con il blackjack come protagonista. Ha ispirato grandi registi ed ha contribuito alla nascita di grandi storie su pellicola come Rain Man, The Gambler e il famoso 21, che gli è interamente dedicato.

  1. Blackjack Ball Cup

Il Blackjack Ball è un convegno privato organizzato da Max Rubin, esperto di gioco e autore, in una location segreta dove si riuniscono i migliori giocatori di blackjack del mondo per una serata interamente dedicata al questo gioco: il menù di questi giganti del gioco include competizione, discussione sul blackjack, test, conteggio di carte e strategie avanzate, oltre alla scelta di un nuovo membro da introdurre nel Blackjack Hall of Fame. A fine serata il vincitore riceve un premio chiamato Grosjean Cup, del nome del campione James Grosjean.