Alla luce di Roma. I disegni scenografici di scultori fiamminghi e il barocco romano - Oltre le colonne

Alla luce di Roma. I disegni scenografici di scultori fiamminghi e il barocco romano

Alla luce di Roma. I disegni scenografici di scultori fiamminghi e il barocco romano

Alla luce di Roma. I disegni scenografici di scultori fiamminghi e il barocco romano – Domenica 26 febbraio, ultimo giorno di apertura per la mostra Alla Luce di Roma. I disegni scenografici  di scultori fiamminghi e il barocco romano, ed eccezionalmente, per questa occasione, il Museo dell’Istituto apre al pubblico dalle 10 alle 19.

La mostra chiude con al suo attivo un buon successo di visitatori e tante attività e progetti realizzati in collaborazione con l’Academia Belgica.

Tre conferenze tenutesi nel mese di febbraio, grazie all’apporto di studiosi italiani e belgi, hanno approfondito alcuni aspetti del barocco: Alle sorgenti della scultura barocca. Il tempo e il movimento nel giovane Bernini del Professor Marcello Fagiolo, Presidente del Centro di Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma; Gli anni romani di Domenico Fiasella di Federico Diamanti Giannini, blogger di Finestre sull’arte; Pratiche musicali e identità. Chiese nazionali e cardinali della corona a Roma in epoca barocca di Michela Berti, Emille Croswarem e Jorge Morales dell’Università di Liegi.

Tante le attività didattiche rivolte al pubblico generalista, agli studenti delle Università e delle Accademie di belle arti italiane e straniere e agli studenti coinvolti nell’alternanza scuola-lavoro. Gli Istituti superiori di Roma impegnati nel progetto, l’istituto superiore Leopoldo Pirelli, i licei scientifici San Francesco D’Assisi, Plinio Seniore e il Peano, il liceo classico Anco Marzio di Ostia e l’istituto superiore Federico Caffè, hanno sviluppato un itinerario culturale, anche con il supporto della Università la Sapienza, di Roma Tre e della Cattolica di Milano, impegnandosi nel ruolo di guida, operatore didattico e di accoglienza. L’itinerario eleborato, Alla luce di Roma, prevede la visita ad alcune delle chiese romane rappresentate o in relazione al percorso espositivo, Santa Bibiana, Santa Maria della Vittoria, San Carlo alle Quattro Fontane, la Chiesa del Gesù, fino all’arrivo a Fontana di Trevi.

Il catalogo, con numerosi saggi di studiosi del Barocco internazionale e le schede delle opere esposte, è edito da De Luca Editori d’Arte e contiente i testi della Dirigente dell’Istituto centrale per la grafica Maria Antonella Fusco, del Direttore dell’Academia Belgica Wouter Bracke e i contributi di: Alain Jacobs, Ralph Dekoninck, Annick Delfosse, Maarten Delbeke, Valérie Herremans, Harula Economopulos, Michel Lefftz, Riccardo Lattuada, Giulia Fusconi, Muriel Damien, Caroline Heering, Koen Vermeir, Marcello Fagiolo e le schede di catalogo di Rita Bernini, Gabriella Bocconi, Angiola Canevari, Tancredi Farina, Claude Sorgeloos, Joris Van Grieken, Joost Vander Auwera, Michiel Verweij.

 

Informazioni Evento:

Data Inizio: 26 febbraio 2017

Data Fine: 26 febbraio 2017

Prenotazione: Nessuna

Luogo: Roma, Istituto centrale per la grafica

Indirizzo: Via della stamperia, 6 00187 – Roma (RM)

Orario: ultimo giorno di apertura domenica 26 febbraio dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso ore 18.30)

Telefono: 0669980238

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi