Alberto Di Fabio riapre la stagione dell’arte del Gaggenau DesignElementi di Roma

Fino al 10 luglio le opere di Alberto Di Fabio saranno protagoniste della riapertura al pubblico del Gaggenau DesignElementi di Roma, che conferma e consolida il progetto arte-design promosso dal 2018 da Cramum e Gaggenau. Il nuovo spazio romano è stato pensato per catalizzare e promuovere design, arte e cultura. Per realizzarlo lo storico brand del design di lusso Gaggenau ha collaborato con DesignElementi, con l’architetto Alessandro Dal Monte (Studio Loop Design) e con il curatore Sabino Maria Frassà, direttore artistico di Cramum. L’intento è stato quello di ricreare un’atmosfera domestica e accogliente, ma allo stesso tempo esclusiva ed elegante, valorizzata da opere di grandi Maestri dell’arte italiana, che cambieranno ogni sei mesi.

Per l’apertura Frassà ha selezionato quattro opere “esemplari” della concezione dell’arte di Alberto Di Fabio, il quale commenta così la sua adesione: “l’arte per me è una forma di preghiera universale, che sublima ed eleva l’uomo al di là dei propri limiti materiali. Oggi più che mai ciò è fondamentale e l’arte e il bello in ogni direzione sono quegli elementi che possono sostenerci e permetterci di ripartire. Non posso perciò che essere felice e onorato che le mie opere siano state selezionate dopo la mostra meneghina “Trascendenza” anche per questo spazio che promuove il bello nella mia città, Roma”.
Riguardo alla selezione delle opere il curatore Frassà spiega che “abbiamo voluto ricreare una casa ideale, che tutti vorremmo possedere, animata da armonia, funzionalità e bello. Alberto Di Fabio e la potenza della poesia mistico-universale delle sue opere completano in modo quasi naturale questo ideale“.

Lo spazio è aperto al pubblico su appuntamento in Lungotevere de’ Cenci 4, Roma dal lunedì al venerdì (10.30 -13.00 / 15.30- 18.00). Per appuntamenti: E-mail: gaggenau.roma@designelementi.it | Telefono: +39 06 39743229 | +39 371 1733120
Per informazioni sulle opere infocramum@gmail.com

Cramum è un progetto non profit della Fondazione Cure Onlus che sostiene le eccellenze artistiche in Italia e all’estero. Progetto principale di cramum dal 2013 è il Premio cramum, nato per essere un talent-program per i migliori giovani artisti in Italia. Ogni anno il premio mette in mostra al fianco dei giovani artisti finalisti dieci artisti di fama internazionale, intellettuali, curatori, collezionisti e giornalisti. Negli anni il Premio è stato vinto da: Daniele Salvalai (2013), Paolo Peroni (2014), Francesca Piovesan (2015), Matteo Fato (2016), Giulia Manfredi (2017), Andreas Senoner (2018), Ludovico Bomben (2019). Dal 2014 Direttore Artistico è Sabino Maria Frassà. Sotto la sua direzione Cramum intraprende con successo dal 2017 un Piano di sviluppo di corporate social responsibility in ambito artistico, collaborando con imprese di prestigio quali Grandi Stazioni, Gaggenau, GPDecaux, Azimut e Ivela. Dal 2014 il Direttore Artistico di Cramum è Sabino Maria Frassà.

Nella foto Magnetar in argento, 2016, collezione privata foto ©francescapiovesan