Alberi di canto – Il festival dei frutti e delle voci dimenticate

Alberi di canto – Il festival dei frutti e delle voci dimenticate

Alberi di canto – Il festival dei frutti e delle voci dimenticate – Da sei anni a Maranola (Lt) ha messo radici un nuovo progetto dedicato agli alberi e a diversi rami dell’arte finalizzato a far crescere la curiosità e il rispetto nei confronti della natura, della cultura e dei luoghi della tradizione.

Il 14 Aprile nella piazzetta Belvedere, seppur in forma ridotta rispetto alle scorse edizioni, si rinnova l’appuntamento con“Alberi di Canto”, il festival dei frutti e delle voci dimenticate. Un pomeriggio/serata di festa tra alberi, erbe aromatiche, bulbi e semi, legumi e tante altre sorprese organizzato dalla Rete Salamandrina, con il patrocinio del Parco Naturale Regionale Monti Aurunci, dell’ente parco Riviera di Ulisse, della  XVII Comunità Montana dei Monti Aurunci.

Si inizia alle ore 19:00 con Libri in campo, il percorso letterario “Il racconto dei gelsi”, curato da Anna Rita Persechino che ci guiderà alla scoperta di usanze e tradizioni legate a quest’albero mitico.

Alle ore 20:00 l’importante partecipazione dell’artista Peppe Servillo il quale sarà protagonista, assieme all’ensemble Polifonia Aurunca, dell’atteso momento della piantumazione di un albero nell’area adiacente la Villa Comunale di Maranola.

Peppe Servillo pianterà un Gelso della Regina arricchendo il giardino Alberi di Canto di una nuova specie che si unisce agli alberi già piantumati da Francesco De Gregori, Antonio Infantino, Ambrogio Sparagna, Sainkho Namtchilak, tra gli altri. Alberi da frutto, di specie dimenticate e molto curiose, di quelle di cui a volte si conosce il nome come il giuggiolo, l’azzeruolo ed il sorbo – ma non si è mai vista la pianta, le sue foglie, i frutti. Ed immaginate la possibilità di visitare questo giardino scoprendo tra questi alberi una fontana, una meridiana, un arco in pietra e terrecotte con i versi di poeti e scrittori che hanno legato la loro ispirazione agli alberi. Immaginate come questo possa farsi realtà e diventare una attrazione turistica e culturale e una realtà didattica e sociale importante per tutta l’area. A Maranola è stato immaginato ed ora si vuole vederlo realizzato. Si sta, infatti, lavorando da sei anni a questo progetto raccogliendo l’interesse di tanti e varie istituzioni, locali e nazionali.

Programma dettagliato e info: http://alberidicanto.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi