Al via “Un libro tante scuole” con “L’isola di Arturo” in edizione speciale del Salone del Libro

Con il progetto nazionale di lettura condivisa “Un libro tante scuole”

più di 6.000 studenti leggeranno L’isola di Arturo di Elsa Morante 

Con gli interventi di Angela Bubba, Giulia Caminito, Giuliana Zagra,

Antonella Lattanzi, Vittorio Lingiardi, Valeria Parrella e Telmo Pievani

che diventeranno una serie di podcast, curata da Chora Media 

www.salonelibro.it 

Riparte in questo mese di febbraio Un libro tante scuole, il progetto nazionale di lettura condivisa che riunisce attorno a un grande classico studentesse e studenti da tutta Italia, per favorire nelle classi un confronto sulla comprensione di sé, del mondo e del nostro tempo, stimolando la riflessione grazie anche a contributi testuali e audio originali di autrici e autori contemporanei. 

Un libro tante scuole è promosso dal Salone Internazionale del Libro di Torino in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e ha come main partner Intesa Sanpaolo e il sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, con la partecipazione di Chora Media. 

Dopo il successo della prima edizione nel 2021, dedicata a La Peste di Albert Camus, la seconda edizione di Un libro tante scuole vedrà arrivare a marzo sui banchi di scuola un grande classico della narrativa italiana, con la collaborazione della casa editrice Einaudi: L’isola di Arturo di Elsa Morante, vincitore del Premio Strega nel 1957, tra i romanzi più importanti del secondo Novecento. Lisola di Arturo, che costruisce un fitto dialogo tra l’uomo e il paesaggio, intreccia due poli insieme concettuali e narrativi, riuscendo a parlare a un pubblico di giovani e adulti: da una parte Arturo e il suo sguardo di ragazzino su ciò che lo circonda, dall’altra un’isola selvaggia in cui la natura detta i tempi delle esperienze di crescita, facendo diventare l’esplorazione uno strumento privilegiato di formazione. 

L’isola di Arturo raggiungerà più di 6.000 studentesse e studenti in Italia, che riceveranno il libro gratuitamente. Il volume entra così a fare parte della “Biblioteca del Salone” che, nel corso degli anni, si arricchirà di voci che hanno saputo diventare universali e parlare alle lettrici e lettori di ogni tempo.

La scelta de L’isola di Arturo vuole essere anche un modo per celebrare Procida Capitale Italiana della Cultura nel 2022.

La copertina e l’impostazione grafica, anche per questa seconda edizione di Un libro tante scuole, sono state affidate a Riccardo Falcinelli, tra i più noti art director editoriali italiani. 

Autrici e autori d’eccezione accompagneranno studentesse e studenti, ma anche il pubblico adulto, alla lettura de L’isola di Arturo, grazie a lezioni e interventi audio del podcast in sei puntate Il Salone presenta Elsa Morante, realizzato in collaborazione con Chora Media, scaricabile su SalTo+ e sulle principali piattaforme di streaming gratuite a partire da marzo.

Interverranno: la giornalista e scrittrice Angela Bubba, la vincitrice Premio Campiello 2021 Giulia Caminito con Giuliana Zagra, responsabile dell’Archivio Elsa Morante alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, la scrittrice Antonella Lattanzi, lo psicoanalista attento alla poesia e alla letteratura Vittorio Lingiardi, la scrittrice Valeria Parrella che con Almarina è stata finalista al Premio Strega 2020 (e che oltre al podcast terrà anche una video lezione registrata), il filosofo e storico della biologia Telmo Pievani. Ogni ospite si concentrerà su un aspetto della poetica e delle tematiche di Elsa Morante, fornendo una propria chiave di lettura e un approccio specifico all’opera della prima donna che riuscì a vincere il Premio Strega, proprio con L’isola di Arturo. Dalla riflessione universale sulla difficoltà di crescere, a una panoramica sulla cultura letteraria negli anni Cinquanta, dall’esplorazione del rapporto tra l’uomo e la natura al riconoscimento dello slancio vitale verso il cambiamento di cui ogni nuova generazione è portatrice, diversi sono gli ambiti esplorati.

Dopo il viaggio virtuale alla scoperta di Elsa Morante attraverso i loro audio, autrici e autori incontreranno dal vivo studentesse e studenti delle scuole nelle diverse sedi delle Gallerie d’Italia, i musei di Intesa Sanpaolo a MilanoNapoliVicenza e Torino (il programma con il dettaglio degli incontri sarà comunicato nel mese di marzo sul sito www.salonelibro).

Per rendere visibile il lavoro delle classi sul romanzo e permettere lo scambio e la condivisione, studenti e docenti pubblicheranno scritti e recensioni sul Bookblog del Salone, lo spazio di racconto condiviso che il Salone mette a disposizione dei ragazzi e delle scuole, nell’apposita area dedicata al progetto, dove sono già presenti i tanti contributi su La peste di Albert Camus.

Il momento conclusivo del grande percorso di lettura de L’isola di Arturo sarà alla XXXIV Edizione del Salone del Libro, con un appuntamento corale aperto a tutte le ragazze e i ragazzi coinvolti nel progetto, in cui saranno chiamati a parlare ospiti da sempre legati alle opere di Elsa Morante.

Per aderire a Un libro tante scuole, le scuole devono candidarsi sulla piattaforma SalTo+.

Le dichiarazioni

«Lavorare con la scuola e per la scuola – spiega Nicola Lagioia, direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino – è tra gli obiettivi più alti che il Salone del Libro possa darsi. Il dialogo con studenti e professori in questi anni è stato molto intenso, non si è interrotto neanche nei periodi più duri della pandemia. “Un libro tante scuole” arriva così alla seconda edizione, nel segno di una scrittrice amatissima. Coraggio, immaginazione, talento, anticonformismo: quella di Elsa Morante è una grande lezione di etica e di stile a cui gli studenti sono molto sensibili. Questo progetto li avvicinerà ancora di più a temi e istanze in grado di dare una possibilità in più al futuro di tutti noi.»

«Intesa Sanpaolo continua il proprio impegno al fianco dell’importante fiera torinese per la promozione del libro e della lettura, partecipando a una nuova iniziativa che è dedicata al mondo della scuola e si inserisce in una forte sinergia tra realtà pubbliche e private. Apriamo tutte le Gallerie d’Italia, che si confermano così luoghi vivi di condivisione, di idee e di opportunità di approfondimento, diventando presenza sempre più significativa in continua relazione con le città», dichiara Michele Coppola, Executive Director Arte, Cultura e Beni Storici, Intesa Sanpaolo

«Dopo il successo della passata edizione, l’iniziativa ‘Un libro tante scuole’ torna anche quest’anno grazie al sostegno dell’Associazione delle fondazioni bancarie piemontesi, che da sempre affianca il Salone Internazionale del Libro nella promozione della lettura, soprattutto tra le nuove generazioni – afferma Giovanni Quaglia, Presidente della Consulta delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e della Liguria –. In questi tempi di pandemia i libri possono rappresentare per i più giovani un importante antidoto alla solitudine e un prezioso strumento di crescita e arricchimento, come lo sono per Arturo, il protagonista del romanzo di Elsa Morante scelto per questa edizione.»

I protagonisti 

(il programma con il dettaglio degli incontri sarà comunicato nel mese di marzo sul sito www.salonelibro).

L’arcipelago delle relazioni

Con: Vittorio Lingiardi

Pochi libri hanno saputo raccontare i legami come L’isola di Arturo. Padri che sembrano eroi e si scoprono fantasmi, solitudini e amori impossibili. Le difficoltà di crescere raccontate da uno psicoanalista attento alla poesia e alla letteratura.

Morante e la sua storia

Con: Antonella Lattanzi

Un viaggio nella società e nella cultura letteraria di quegli anni, per capire le radici e il retroterra, approfondirne i protagonisti.

Dove comincia l’isola?

Con: Telmo Pievani

Dove finisce Arturo e dove comincia l’isola? Come si leggono i confini tra gli esseri umani e il loro ambiente circostante? La letteratura come strumento per decifrare il libro della natura. 

Il mondo salvato dai ragazzini

Con: Angela Bubba

Lo sguardo di Arturo deforma e poi ricompone il mondo. Assomiglia al modo in cui le nuove generazioni chiedono un mondo diverso, capace di accogliere nuovi paradigmi. Una lezione per raccontare i rapporti generazionali, una gioventù “selvaggia” spinta al cambiamento. 

Nell’officina di Elsa

Con: Giulia Caminito e Giuliana Zagra

Giuliana Zagra, responsabile dell’Archivio Elsa Morante alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. Un incontro alla scoperta delle sue carte e dei suoi appunti: per guardare da vicino il suo lavoro di scrittrice.

www.salonelibro.it