Al via l’undicesima edizione del Premio D2T

Al via l’undicesima edizione del Premio D2T

Al via l’undicesima edizione del Premio D2T, il concorso di Trentino Sviluppo che trasforma le buone idee d’impresa in startup innovative

Il Premio D2T compie undici anni e festeggia con un’edizione “Adventure X”. Il concorso di Trentino Sviluppo – che dal 2006 ad oggi ha aiutato oltre 500 aspiranti startupper a trasformare la propria idea di impresa in realtà – si allea quest’anno con il progetto europeo Startup Euregio. Grazie a questa partnership tutti i concorrenti, e non più solo i finalisti, potranno accedere gratuitamente ad un percorso formativo dedicato alla progettazione e implementazione del business model, che poi presenteranno alla giuria in occasione della finale del 29 maggio. Il premio è aperto a tutti i cittadini europei, singoli o gruppi, senza limiti di età, che intendano dar vita ad una startup innovativa attiva in uno dei quattro ambiti: meccatronica, energia e ambiente, agrifood e qualità della vita. In palio, per i vincitori di ciascuna categoria, un contratto di preincubazione negli spazi di Trentino Sviluppo e un voucher del valore di 15 mila euro per far decollare la propria impresa. Riconfermata per il 2018 la menzione speciale Gianni Lazzari del valore di 5 mila euro, assegnata dal distretto Habitech in memoria del suo fondatore. Iscrizioni entro venerdì 9 marzo.

Riaprono le iscrizioni per il Premio D2T, la competizione che aiuta gli aspiranti startupper a trasformare la propria idea innovativa in un’impresa vera e propria.

Giunto ormai alla sua undicesima edizione, il D2T nel 2018 diventa “Adventure X”. Grazie alla partnership con il progetto europeo Startup Euregio, finanziato nell’ambito del programma Interreg V-A Italia-Austria, Trentino Sviluppo, promotore dell’iniziativa, potrà infatti offrire a tutti i partecipanti, non solo ai finalisti, un percorso di coaching personalizzato. Riconfermati i patrocini storici del premio da parte di Hub Innovazione Trentino, Provincia autonoma di Trento, Associazione italiana degli incubatori universitari e Business Plan Competition PNI Cube.

Possono concorrere al premio tutti i cittadini europei, singoli o gruppi, di qualsiasi età, che abbiano una buona idea imprenditoriale in uno dei quattro ambiti di specializzazione intelligente individuati dalla Provincia autonoma di Trento come volani di sviluppo del nostro territorio, ovvero: meccatronica (robotica, smart materials, ICT, microelettronica, automazione, sistemi manifatturieri avanzati, nanotecnologie), energia e ambiente (uso sostenibile delle risorse, edilizia sostenibile, sistemi energetici, smart building, conservazione del patrimonio forestale e industria del legno, biotecnologie e materiali avanzati applicati alle green technologies), qualità della vita (conservazione del paesaggio, smart cities, turismo, cultura, sport, sanità, benessere e cura della persona) e agrifood (sicurezza e tracciabilità degli alimenti, sostenibilità dei sistemi agricoli, nutrizione e nutrigenomica, biodiversità animale e vegetale). I progetti ICT sono ammessi se applicati ad una di queste quattro categorie.

Anche candidarsi diventa più semplice: a differenza delle scorse edizioni, per accedere al percorso di coaching, non servirà presentare subito un progetto imprenditoriale completo di business model, ma basterà registrarsi entro le ore 12.30 di venerdì 9 marzo dal portale web di Trentino Sviluppo, fornendo i propri dati personali e una breve descrizione della propria idea d’impresa.

A questo punto si avvierà per gli aspiranti startupper la seconda fase del Premio, durante la quale potranno accedere gratuitamente a sette appuntamenti formativi dell’Innovation Academy dedicati alla gestione dell’azienda, all’individuazione dei clienti e del mercato, alla tutela della proprietà intellettuale, alla governance societaria e al public speaking.

Terminato il periodo formativo, che si svolgerà dal 12 marzo al 23 aprile, i concorrenti avranno tempo fino al 4 maggio per redigere una proposta progettuale completa di modello di business. A questo punto una giuria tecnica individuerà 12 progetti finalisti (tre per categoria), i quali si sfideranno in occasione del “Pitching day” del 29 maggio. Durante l’evento, che si svolgerà a Rovereto, gli startupper selezionati avranno dieci minuti di tempo per presentarsi, anche attraverso l’ausilio di prototipi, video e altri contenuti multimediali, e convincere i giurati della bontà della propria idea. A fine giornata, la giuria decreterà i vincitori assoluti delle quattro categorie in concorso, a cui andranno altrettanti voucher del valore di 15 mila euro ciascuno, da spendere per costituire ed avviare l’impresa. I premiati riceveranno inoltre la possibilità di accedere gratuitamente, per un periodo di 12 mesi, agli spazi di preincubazione di Trentino Sviluppo e verranno ammessi di diritto al Premio Nazionale per l’Innovazione.

Unitamente alla classifica per categoria, la Giuria stilerà una classifica generale. I tre startupper che riceveranno le valutazioni più alte, accederanno alla finale Euregio, che si terrà a Innsbruck il 7 giugno 2018, in occasione della quale sfideranno i tre finalisti delle analoghe competizioni per startup “Adventure X” dell’Alto Adige e del Tirolo.

Riconfermato infine per il 2018 il Premio speciale Gianni Lazzari, del valore di 5.000 euro, assegnato dal Distretto Tecnologico Trentino Habitech in memoria del proprio fondatore al progetto che più si sarà distinto per innovazione, integrazione delle competenze e potenziale di successo.

Iscrizioni entro le ore 12.30 di venerdì 9 marzo. Maggiori informazioni su  www.premiod2t.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi