Al Ricomincio da Tre di Perugia, Ettore Fioravanti live con i suoi Traditori

Al Ricomincio da Tre di Perugia, Ettore Fioravanti live con i suoi Traditori

Sabato 16 maggio il batterista Ettore Fioravanti in concerto con il suo Ettore Fioravanti 4tet (formato dal sassofonista Marcello Allulli, dal chitarrista Francesco Poeti e dal contrabbassista Francesco Ponticelli) al Ricomincio Da Tre live club di Corciano (Perugia) presentando il suo album “Traditori” uscito lo scorso ottobre e inserito da Jazzit Magazine tra i 100 greatest jazz albums 2014.

 

Sabato 16 maggio il batterista Ettore Fioravanti, rientrato dai concerti in Finlandia e in Francia, sarà in concerto al Ricomincio Da Tre di Corciano (Perugia), insieme ai “traditori” del suo Ettore Fioravanti 4tet (formato con il sassofonista Marcello Allulli, il chitarrista Francesco Poeti e il contrabbassista Francesco Ponticelli). Presenterà il suo ultimo album uscito lo scorso ottobre con l’etichetta Alfa Music dal titolo, per l’appunto, “Traditori”: dieci brani di cui sette composizioni originali firmate dai componenti del quartetto e tre cover, “Perfect day” di Lou Reed, “I want you” dei Beatles e “Bemsha swing” di Thelonious Monk.  Il disco è stato inserito da Jazzit Magazine tra i 100 greatest jazz albums 2014.

Fioravanti spiega il significato del tradimento che ha voluto esprimere con questo nuovo lavoro“Noi musicisti siamo traditori per vocazione, abbiamo in testa certe musiche (nel caso di questo disco certamente il jazz ma anche i Beatles, il Medioevo, le canzoni popolari, le danze, le donne, gli amori, le notti, ecc.) ma poi le travisiamo, siamo naturalmente portati a sporcare l’originale con la macchia del nostro vagheggiare ricercante. Se questo è un tradimento, è anche automaticamente (e dolorosamente) un’onta, ma poi ci accorgiamo  che è insieme positività e paradossale rispetto della tradizione, proprio perché viene tradita. Alla fine noi tradiamo noi stessi, ed è una spirale infinita che ci rende vitali.”

 

BIOGRAFIA

Diplomatosi in percussioni presso il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila, dal 1975 collabora ed incide fra gli altri con G.L. Trovesi, G. Schiaffini, B. Tommaso, E. Colombo, P. Fresu, P. Bassini, D. Liebman, S. Lacy T. Oxley, E. Reijseger, K. Wheeler, J. Tcichai. Ha partecipato a numerosissimi festival nazionali ed internazionali. Attualmente suona stabilmente nel quintetto di Paolo Fresu, con i gruppi “Terre di Mezzo” e “Millenovecento”, ha diretto il gruppo titolato “Belcanto” (con cui ha suonato in tutta Italia, in Francia e Tunisia) e dirige il nuovo quartetto a proprio nome. La sua discografia comprende più di 50 titoli, di cui 10 a proprio nome. Ha tenuto corsi nei più qualificati Seminari italiani e non (Ravenna, Matera,Terni, Melbourne), fra i quali quello di Siena Jazz (dal 1990). E’ docente nei corsi di jazz nei Conservatori dal 1996: attualmente insegna al Conservatorio “S. Cecilia” di Roma.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi