A VisioniCorte “Crime stories”: tra fiction e realtà nel mondo dell’audiovisivo

A VisioniCorte “Crime stories”: tra fiction e realtà nel mondo dell’audiovisivo

Crime stories: tra fiction e realtà nel mondo dell’audiovisivo

Venerdì 27 Settembre 2019

Ore 18 Palazzo De Vio – Gaeta

Chi di noi non ha mai visto almeno una volta una puntata di CSI? O una di NCIS? Oppure Distretto di Polizia o i RIS? Innegabilmente, per quanto possa essere efferato o impressionante, il crimine ha sempre avuto un fortissimo appeal sull’animo umano, mosso anche da una profonda curiosità. Chi è l’assassino? Perché l’ha fatto? Com’è riuscito a farla franca? Il convegno “Crime Stories: tra fiction e realtà nel mondo dell’audiovisivo” si pone l’obiettivo di rispondere a queste domande e di analizzare, attraverso cinque punti professionali differenti, come i fatti di cronaca più interessanti vengono trattati tramite l’utilizzo della fiction televisiva e del cinema. O come ne prendono spunto. In che modo si passa dalla realtà alla finzione e viceversa. La realtà processuale e quella mediatica veicolata dal prodotto trasmesso in tv.

I relatori saranno la nota criminologa Immacolata Giuliani volto noto su Sky TG24 e I Fatti Vostri che, dal suo punto di vista professionale, racconterà come si delinea il profilo del criminale, quali sono i punti di congiunzione con la finzione e quanto questa attinga dalla realtà; Fabrizio Mignacca, psicologo e psicoterapeuta, spiegherà quanto e come l’impatto del crimine agisce sull’opinione pubblica, soprattutto dal punto di vista emotivo dello spettatore; ciò che appare e ciò che viene assorbito; l’immedesimazione negli “eroi della storia”, sia positivi che negativi; Ercole Rocchetti giornalista e inviato della trasmissione televisiva Chi l’ha visto?, grazie alla sua esperienza diretta, racconterà quali sono i casi che hanno avuto maggiormente impatto sul pubblico; come si affronta un crimine dal punto di vista deontologico e quanto invece viene permesso alla telecamera; la genetista forense Marina Baldi spiegherà alcune tecniche di rilevamento e
analisi delle prove sulla scena del crimine, come lo studio delle tracce biologiche, i sopralluoghi tecnici e la ricerca del DNA. Infine, l’ex capitano dei RIS di Roma, la dottoressa Chantal Milani, antropologa e odontologa forense, specializzata nell’identificazione delle vittime senza nome, sfaterà alcune “fantasie” che hanno preso piede grazie alle tante serie tv e film ispirati al crimine, svelandoci molti interessanti retroscena degli addetti ai lavori.

Modera il giornalista e scrittore noir Gian Luca Campagna