Il XIII Peperoncino Jazz sbarca a Roseto con Alessandro Lanzoni Quartet feat. Ralph Alessi in arrivo anche Eric Daniel e molti altri

Il XIII Peperoncino Jazz sbarca a Roseto con Alessandro Lanzoni Quartet feat. Ralph Alessi in arrivo anche Eric Daniel e molti altri

Dopo l’ormai tradizionale weekend all’insegna della musica norvegese nel cuore del Parco Nazionale della Sila e la prima incursione nel territorio comunale di Carolei, la carovana del XIII Peperoncino Jazz Festival si sposta in questi giorni sulla costa ionica calabrese, con una serie di concerti di grandissimo valore artistico in programma fino al 13 agosto prossimo nelle località più rappresentative dell’Alto Ionio Cosentino (Roseto Capo Spulico, Amendolara, Villapiana, Cassano allo Ionio, Corigliano e Rossano), nonché a Santa Severina (nel Crotonese).

Le tappe ioniche del festival musicale più piccante d’Italia inizieranno domani (giovedì 31 luglio), con la prima delle due serate ambientate nel bellissimo borgo medievale di Roseto Capo Spulico.

In occasione della prima tappa rosetana del PJF 2014, in programma nel caratteristico centro storico del comune ionico, sarà di scena il trio del giovane (appena ventunenne) pianista Alessandro Lanzoni, che, reduce dalla recente, importantissima vittoria del prestigioso “Top Jazz” come “Miglior Nuovo Talento dell’anno” (premio attribuito dai più qualificati giornalisti italiani per conto dell’autorevole rivista Musica Jazz), è ormai collocato a pieno titolo dal pubblico e dalla critica fra gli artisti di maggiore personalità del jazz nazionale.

Forte anche di un curriculum che, potendo già vantare esperienze di assoluto prestigio (in questo senso, si vedano le collaborazioni con Kurt Rosenwinkel, Lee Konitz, Aldo Romano, Roberto Gatto, Jeff Ballard, Larry Granadier, Aaron Goldberg, Michael Blake, Barbara Casini, Ares Tavolazzi, Maria Pia De Vito, Fabrizio Bosso e molti altri), da diversi anni lo ha imposto all’attenzione del mondo musicale, Lanzoni sarà accompagnato sul palco da altre due promesse del jazz italiano: il contrabbassista Matteo Bortone e il batterista Enrico Morello.

I tre, giovani, amici, uniti da una forte passione per il jazz, che li ha portati a cercare le esperienze formative più prestigiose: è infatti nelle aule di Siena Jazz, durante i due anni dell’International Jazz Master, che Alessandro, Enrico e Matteo si sono incontrati, e si sono subito capiti. E’ nato così il loro Trio, alla luce di un’esperienza comune che si è subito tradotta nella volontà di costruire insieme qualcosa di bello e di nuovo, all’insegna della continua ricerca della fusione e dell’interplay.

Nel corso del concerto, che sarà ad ingresso libero in quanto fortemente voluto dal Sindaco Rosanna Mazzia, dal consigliere con delega al Turismo Sabrina Franco e da tutta la nuova amministrazione comunale  rosetana, il trio, che ha alle spalle la registrazione del fortunatissimo “Dark Flavour, album basato su un repertorio per lo più di brani originali, frutto soprattutto delle doti compositive del leader, ma in cui figurano anche brani della migliore tradizione jazzistica (Monk e Coltrane su tutti), si confronterà musicalmente con il grande trombettista newyorkese Ralph Alessi, indiscusso esempio di musician’s musician e, dunque, indiscusso punto di riferimento della scena internazionale, di recente entrato a far parte della scuderia della prestigiosa etichetta discografica ECM (con l’acclamato cd “Baida”).

Alessi, che nel corso della sua carriera ha collaborato con musicisti del calibro di Steve Coleman, Jason Moran e Dafnis Prieto, Uri Caine, Ravi Coltrane, Fred Hersch e Don Byron ed ha al suo attivo otto album, dopo essersi diplomato in tromba e basso jazz, ha perfezionato i suoi studi con Charlie Haden al CalArts, prima di recarsi a New York e diventare rapidamente un importante rappresentante della scena downtown.

Dopo questa importante serata, nel corso della quale verrà presentato, in anteprima nazionale, il nuovo disco del gruppo in questi giorni in fase di registrazione per la prestigiosa etichetta discografica Cam Jazz, venerdì 1 agosto, sempre nel centro storico di Roseto, si esibirà il duo tutto calabrese formato da Massimo Garritano e Velia Ricciardi, mentre il 2 agosto, per la tappa cassanese, nella suggestiva cornice scenografica del Parco Archeologico Grotte di S. Angelo saranno di scena i Mas en Tango.

Sabato 3 agosto, poi, in una serata realizzata in joint-venture con il Corigliano Jazz & Soul, Roy Panebianco ed il suo nuovissimo F.A.R. Trio infiammeranno il Movida, per poi esibirsi nuovamente, il 5 – il giorno dopo l’attesissimo concerto di Danilo Rea in trio con Ares Tavolazzi e David King (in programma il 4 agosto a Rossano nel chiostro di S. Bernardino) – al Lido Blue Sky, sul Lungomare Nuovo di Villapiana insieme a Gaetano Partipilo.

Il 5 agosto, in contemporanea con la tappa di Villapiana, nello splendido centro storico ci Santa Severina risuoneranno le note del vincitore del Top Jazz come “Miglior Artista Internazionale” dell’anno: Rob Mazurek, mentre il 7 e il 13 agosto, grazie alla nuovissima collaborazione con il Ristorante Km. 0 dell’Hotel Enotria, il PJF farà tappa per la prima volta ad Amendolara, laddove saranno di scena, rispettivamente nelle due serate, il sassofonista americano Eric Daniel con i Mas en Tango e i Malomi Trio con ospite la cantante Marena Orsini.

 

Informazioni per il pubblico:

ASSOCIAZIONE CULTURALE PICANTO

Mobile: 340/5966160

E-mail: info@peperoncinojazzfestival.com

Web: www.peperoncinojazzfestival.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi