Worldream Trio, emozioni, suoni e ritmi per una serata unica a La Saletta di Frosinone

Worldream Trio, emozioni, suoni e ritmi per una serata unica a La Saletta di Frosinone

Worldream Trio, emozioni, suoni e ritmi per una serata unica a La Saletta di Frosinone – Worldream Trio, appuntamento con emozioni, suoni e ritmi Venerdì 30 Novembre 2012 alle ore 21:30 La Saletta, FROSINONE, Via Giacomo Matteotti 2

 

“Questa avventura fatta di materiale frutto di interplay estemporaneo quanto di composizioni basate su moduli ritmici appartenenti alla tradizione classica indiana si incontrano paesaggi sonori solo apparentemente distanti”

 

FEDERICO LATERZA  Piano, indian harmonium & keyboards; PAOLO INNARELLA  Tenor & soprano sax, flute & bansoori flutes, ciaramella; SANJAY KANSA BANIK  Tabla

                                                                                                      

Nasce nel 1990 per iniziativa del pianista Federico Laterza come laboratorio di ricerca delle radici comuni dell’improvvisazione, attraverso strade tracciate da suoni e soprattutto emozioni appartenenti a un incontro possibile di latitudini musicali solo apparentemente lontane . Fondamentale alla realizzazione di quest’ambito sonoro il sodalizio con Sanjay Kansa Banik, maestro di tabla, strumento principe della musica classica indiana che ha studiato a Calcutta sin da bambino assorbendo a fondo la scienza orientale del ritmo che è componente essenziale di questo viaggio musicale, i flauti indiani ‘bansuri’ e il lirismo mediterraneo dei sax di Paolo Innarella. In questa avventura fatta di materiale frutto di ‘interplay’ estemporaneo quanto di composizioni basate su moduli ritmici appartenenti alla tradizione classica indiana si incontrano paesaggi sonori solo apparentemente distanti , non semplicemente sovrapposti ma compenetrati fino a diventare linguaggio che non ha bisogno di dizionari e grammatiche, ma solo di orecchie ben aperte.

 

Federico Laterza Biografia

 

Fortemente influenzato dalla cultura musicale indiana, che ha avuto modo di conoscere nei suoi frequenti viaggi, Federico Laterza nel 1990 fonda il progetto Worldream, basato su sue composizioni originali , in cui di esplora le risorse di strumenti appartenenti alla tradizione orientale nell’interazione con il linguaggio musicale occidentale. F.L. in questa formazione oltre al pianoforte suona tastiere, santoor e harmonium indiano. Con L.K. Pathiraj – tabla, R. Ferrara – flauti & sax nel 1995 pubblica il cd ‘Worldreams’- Warner Chappel 1995, presentato dal vivo in trio per la trasmissione Interno giorno (Radio Rai) cond. Guido Barbieri. Qui vediamo impegnati anche D. Jascalevitch charango, P. Sallusti contrabasso O. Orengo oboe P. Fiore tabla F. Consaga sax C. Majnero dijiridu. Il 1996 vede l’ingresso nella formazione di P. Ciancaglini bass F. Lazzarin tabla E. Powell sitar & oud C. Mastropietro vox P. Innarella sax, ciarammelle e flauti che sostituisce Ferrara. Innarella introduce nella formazione quell’impronta mediterranea che caratterizza fortemente il suo linguaggio, sia attraverso la scrittura dei brani che per il sapiente uso delle ciarammelle costruitegli da uno degli ultimi artigiani liutali del settore rimasti In italia. Nello stesso anno esce il cd Handprints-(Equipe 1996) presentato dal vivo nell’ambito del programma radio Studio A (Radio vaticana) cond. Roberto Franchina e nella trasmissione Radio Tre Suite (Radio Rai) cond. Stefano Catucci..Nel 2000 pubblica l’album ‘Voices of the World’( Rai Trade 2000) che vede ospiti G.Di Cosimo tr e T. Caggiani perc. Il 2001 vede l’ingresso nella formazione di N. Neimer tabla & bass L. Berg chitarre e G. Lo Cascio percussioni. , pubblicando un cd dedicato alle atmosfere tipicamente indiane che hanno caratterizzato i Worldream, Indian Pictures’ (Costanza 2001)in cui è ospite il sitarista indiano Kishan Lal maestro dello stile classico del Rajasthan.Il cd viene presentato dal vivo in quartetto con Powell, Innarella, Lazzarin nell’ambito della trasmissione radio ‘Stanza della Musica’ Rai Tre cond. Stefano Catucci . Nel 2010 esce ‘Canto de Perdas’ ( VideoRadio/Rai Trade 2009 ), album che vede la partecipazione del grande fisarmonicista Antonelo Salis , e del sitarista canades Eddie Powell presentato dal vivo a Radio Tre Rai il 27/11/09 nel’ambito dela trasmissione ‘Stanza dela Musica’. Nel gennaio 2012 viene pubblicato ‘Journey to Amarnath’ ( VideoRadio/Rai Trade 2012 ) che vede l’ingresso nel gruppo del tablista indiano Sanjay Kansa Banik oltre alla partecipazione speciale di Pejman Tadayon ( Iran ) all’oud, tar & saz, Pankaj Misra ( India ) al sarangi e Suddhashil Chatterjee ( India ) al santoor.

I Worldream partecipano a numerose rassegne e Festival tra cui ‘Old Dreams New Dreams’ – 1994 teatro Colosseo Roma, Acuto Jazz (Frosinone, Italia) -1995 Forma e Poesia nel Jazz- (Cagliari, Italia) 1996, Roma Incontra il Mondo, Roma 1997, Sipario Ducale , (Pesaro, Italia) 1997, Controindicazioni 1997, , Roma Nel 2001 produce per la Rassegna di ‘Controindicazioni’ di Roma diretta da Mario Schiano, una seduta di improvvisazione collettiva con Berg, Lo Cascio e Innarella, dove utilizza live electronics e campionamenti frutto dei suoi viaggi in India del nord. Tra il 2009 ed il 2011 Worldream svolge un intensa attività concertistica con la nuova formazione, caratterizzata dal virtuosismo eclettico del tablista S. K. Banik tra cui ricordiamo il Festival di Villa Celimontana ( Roma ) ‘Ueffilo Jazz’ con Antonello Salis special guest ( Gioia del Colle – Bari ) Ciampino World Fest , ‘Passaggi’ , Museo Arti e tradizioni popolari ( Roma ) Casa del Jazz Festival ( Roma ). Nel febbraio del 2011 i Worldream suonano riscuotendo notevole successo di pibblico e critica, al teatro ‘El Mouggar’ di Algeri in un concerto patrocinato dall’Istituto Italiano di Cultura.

 

 

La Saletta centro delle Arti nasce sulla scia di quello che è stato lo spazio culturale e il punto di ritrovo di artisti e letterati negli anni 60/80 a Frosinone: la Galleria La Saletta. Prende vita proprio nei pressi della storica sede, allora costituita da un piccolo locale munito di soppalco, pensato, voluto e gestito dal pittore Ettore Gualdini, che accolse innumerevoli mostre personali e collettive di autori di indiscussa fama sino al 1986, riscuotendo un lusinghiero successo di critica e di pubblico. La Saletta centro delle Arti oggi ha l’obiettivo di raccoglierne la testimonianza per promuovere la crescita culturale e sociale del territorio e per valorizzare, attraverso la conoscenza e la tutela, il Patrimonio Storico – Artistico – Monumentale.

 

Tra i nomi annunciati nel mese di Novembre figurano: Aldo Bassi, Giorgio Ferrera, Stefano Preziosi, Federico Laterza, Sanjay Kansa Banik, Pierpaolo Pozzi e numerose altre formazioni. Il programma completo è visibile sulla pagina facebook de La Saletta e dell’Associazione “Jazz e Libertà”.

 

La programmazione prevede concerti ogni Venerdì con inizio alle ore 21:30 .

 

INGRESSO CON TESSERA – Gradita la PRENOTAZIONE.

 

La Saletta Centro delle Arti
Via Giacomo Matteotti, 2 – 03100 Frosinone (FR)
uscita autostrada A1: Frosinone
Tel: 3772464728
email: info@lasaletta.net – web: http://www.lasaletta.net/

 

Associazione culturale ” Jazz e Libertà”

e-mail: jazzeliberta@gmail.com Twitter: www.twitter.com/JazzeLiberta

Per seguirci su Facebook:  www.facebook.com/jazze.liberta

Direttore artistico: Francesco Mascio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi