Woody Allen conquista la stampa. Applausi anche per Gianni Moretti

Woody Allen conquista la stampa. Applausi anche per Gianni Moretti

Prosegue al ritmo di pellicole, applausi e soddisfazioni questa incredibile edizione del festival di Cannes. Woody Allen che dopo ‘Blue Jasmine’ e ‘Magic in the Moonlight’, porta al Festival fuori concorso ‘Irrational Man’, interpretato da Joaquin Phoenix ed Emma Stone ha riscosso il plauso dell’intera stampa presente. La trama del film racconta la storia di un delitto e di un castigo narrata in chiave filosofica ed ha come protagonista Abe Lucas (Phoenix), un professore di filosofia che nonostante spieghi ai suoi studenti il pensiero di Kant, Kierkegaard e l’etica in tutti le sue sfaccettature, non sa cosa sia giusto. Dopo una serie di episodi, il professore nel segno di una scelta che cambia la vita scopre l’azione come unica possibilità soprattutto se è etica. I plausi, però non sono stati solo per lui ma anche per Gianni Moretti. Al termine della proiezione, di questa mattina, del film Mia madre, infatti, i complimenti si sprecavano soprattutto da parte della stampa internazionale. C’è chi ha obiettato che Moretti in Francia è un idolo e quindi i plausi erano scontati ma, per lui, per Gianni Moretti la cosa è totalmente diversa. In un’intervista ha, infatti, detto che: “All’estero quello che vedono è il mio film e basta. Gli piace o non gli piace. Sui loro gusti non ci sono interferenze come, invece può capitare da noi, con il mio ruolo pubblico e, il mio personaggio con i soliti ‘è antipatico, è altero, è snob, dà poche interviste, prima faceva politica, perché ha smesso?’. Nell’aria sentivo che l’attesa era positiva e, a giudicare dalle prime reazioni che visto e sentito, il film è stato accolto molto bene e ne sono felice“. In attesa della proiezione del film di Paolo Sorrentino, ultimo in concorso mercoledì 20, Moretti ammette che il premio gli interessa: “Per ora spero che venga venduto nei pochi Paesi che ancora non l’hanno comprato. Poi domenica 24 se ci sarà qualcosa per Mia madre, perché no, tanto meglio !”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi