Who is on next?, la nuova generazione della Moda al Museo di Roma Palazzo Braschi

Who is on next?, la nuova generazione della Moda al Museo di Roma Palazzo Braschi

Nato nel 2005, “Who Is On Next?”, il progetto di scouting ideato e realizzato da Altaroma in collaborazione  con  Vogue Italia, celebra quest’anno con “10th Anniversary Who Is On Next?” i 10 anni dalla sua nascita. 10th Anniversary Who Is On Next? premia l’impegno, la determinazione, l’identità di ciascuno, le personali capacità espressive come lettura e interpretazione del nostro tempo e, nel percorso espositivo che intende mostrare le creazioni d’esordio e quelle attuali dei 45 designer invitati, ci ricorda che prima di tutto la moda è cambiamento.

Oggi, tra i tanti designer che hanno animato queste 10 edizioni  di “Who Is On Next?”, la curatela di questa mostra intende celebrare il lavoro intrapreso da Altaroma e Vogue Italia e, soprattutto, coloro che attraverso il progetto hanno trovato un loro spazio espressivo in questa città, nuovi contesti produttivi nel nostro paese  e realtà commerciali di livello internazionale.

 

La mostra, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica-Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Assessorato Roma Produttiva è ospitata al Museo di Roma Palazzo Braschi dal 15 luglio all’11 Settembre. I Servizi Museali sono di Zètema Progetto Cultura.

 

In esposizione le creazioni di: Albino, Angelos Bratis, Aquilano.Rimondi, Arnoldo][Battois, Arthur Arbesser, Au Jour Le Jour, Barbara Casasola, Benedetta Bruzziches, Bionda Castana, Charline De Luca, CO|TE, Coliac, Comeforbreakfast, Cortomoltedo, Daniele Michetti, De Couture, Esme Vie, Futuro Remoto, Gabriele Colangelo, Giancarlo Petriglia, Gianni Serra, Greta Boldini, Ilaria Nistri, Jerome C. Rousseau, KA-MO, LedaOtto, Leitmotiv, Marco Bologna, Marco de Vincenzo, MarskinRyyppy by Nicole Brundage, Marta Ferri, Max Kibardin, Memento Duo, MSGM, Nicholas Kirkwood, Paolo Errico, Paul Andrew, Paula Cademartori, Quattromani, San Andrès Milano, Sara Lanzi, Stella Jean, SuperDuper Hats, Suzanne Susceptible, Zanchetti.

 

Altaroma, 10 anni investiti nella ricerca della creatività, contribuisce così a rendere una città d’arte e di cultura come Roma vivaio di nuove idee ed energie, promuovendo il recupero delle eccellenze artigianali e della nostra storia produttiva attraverso creazioni che si sono meritate pienamente il titolo di Made in Italy.

 

Se la nascita di Roma ha segnato storicamente l’inizio del mondo civile, con tracce che sopravvivono in ogni parte del globo, se è stata la sua curiosità a renderla da sempre aperta alle diverse culture senza mai sopraffarle ma con la volontà di contaminare ed esserne contaminata, nel rispetto delle origini di ognuno e con l’obiettivo di creare un’unificazione culturale e una nuova civiltà europea, non poteva di conseguenza non nascere proprio a Roma il desiderio di scoprire nuovi talenti da consegnare alla storia.

Quale augurio migliore se non quello di “rinascere” in una città che è sinonimo di eternità, bellezza, lusso?

 

Vogue Italia, un partner di eccellenza che si contraddistingue per l’incredibile capacità di saper comunicare la contemporaneità, promuovendo una nuova generazione della moda attraverso la propria visione, lucida e visionaria al tempo stesso, e con un approccio audace e concreto.

 

Who Is On Next?, un progetto di ricerca intorno ai talenti emergenti della moda.

Oltre 100 i designer emersi in questo percorso di scouting e di selezione dal 2005 ad oggi.

Italiani e stranieri  hanno scelto il nostro paese per realizzare le proprie creazioni e dar forma ai propri desideri, trovando qui maestri della selleria, distretti tessili e calzaturieri di altissima qualità, pellettieri e aziende capaci di dare vita, con competenza e rigore, a collezioni in grado di distinguersi e posizionarsi nel mercato del lusso, per l’elevata capacità manifatturiera e artigianale italiana.

 

Molteplici le aziende che in questi talenti hanno trovato nuove risorse e altrettante le direzioni creative che, attraverso questa nuova linfa, hanno restituito contemporaneità ai loro storici brand.

 

Così “Who Is On Next?”, decretato dal Financial Times uno dei 10 “World’s Most Important Fashion Prizes”, si è affermato a livello internazionale come piattaforma della new wave della moda italiana rendendo la competizione anche un momento di confronto, di scambio e spesso di sinergia, dando vita a collaborazioni e partnership tra diversi creativi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi