Va in scena la Resistenza in Sabina con il progetto della Regione Lazio per i 70 anni dalla Liberazione dal nazifascismo

Va in scena la Resistenza in Sabina con il progetto della Regione Lazio per i 70 anni dalla Liberazione dal nazifascismo

I prossimi appuntamenti con l’Officina Culturale della Bassa Sabina

Venerdì 8 Maggio Montopoli Sabina spettacolo teatrale

Il Mio Paese

Martedì 12 Maggio Stimigliano spettacolo teatrale

Il Treno Ritorna

Sabato 13 Giugno Montopoli Sabina spettacolo teatrale

Il mio nome

Va in scena la Resistenza in Sabina con il progetto della Regione Lazio per i 70 anni dalla Liberazione dal nazifascismo

Il progetto “Quello che resta. Memoria e Resistenza in Sabina” ha partecipato all’Avviso Pubblico “SETTANT’ANNI DOPO. LA MEMORIA DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE SUL TERRITORIO DELLA REGIONE LAZIO” proposto dalla Regione Lazio.

Il Progetto è stato scritto in collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura e alle politiche giovanili del Comune di Montopoli Sabina e l’Associazione Culturale Il Melograno ovvero Teatro delle Condizioni Avverse, ed in partenariato con i comuni di Forano e Stimigliano, classificandosi in ottima posizione e primo tra tutti i progetti finanziati per la Provincia di Rieti.

Dopo la presentazione del lavoro presso la scuola di Forano lo scorso 24 Aprile, venerdì 8 Maggio a Montopoli Sabina, in piazza Campo de’ Fiori, alle ore 20.30, andrà in scena lo spettacolo dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Montopoli Sabina: Il mio paese. Il mio Paese è uno spettacolo che nasce della interviste raccolte dai ragazzi unite dal passaggio di testimone di un postino anziano alla postina più giovane. L’anziano postino vuole spiegare alla giovane cosa significa conoscere veramente un paese e lo fa raccontandole tutto quello che ha imparato da tutte le lettere che ha consegnato, perché dietro ogni porta c’è una storia.

Si continua martedì 12 Maggio alle ore 17.30 presso la Sala Tevere a Stimigliano, la classe terza della scuola secondaria di primo grado del plesso di Stimigliano porterà in scena lo spettacolo: Il treno ritorna. Il treno ritorna è la storia del paese di Stimigliano che vivendo intorno alla stazione ferroviaria ha conosciuto la guerra guardandola scorrere lungo i binari del treno. Anche in questo caso i ragazzi hanno svolto un importante lavoro di ricerca delle fonti anche attraverso la raccolta di interviste e testimonianze dirette.

L’ultimo appuntamento con il progetto Quello che resta, Memoria e Resistenza in Sabina è il 13 Giugno a Montopoli Sabina in Piazza Campo de’ Fiori, alle ore 21 dove i cittadini di Montopoli Sabina porteranno in scena lo spettacolo Il mio nome. La minuziosa raccolta di interviste e interviste ha prodotto uno spettacolo che è il racconto degli anni della guerra, vissuti da un paese intero.

Tutti i laboratori e gli spettacolo sono a cura del Teatro delle Condizioni Avverse.

L’ingresso a tutte le attività è gratuito.

Il Teatro delle Condizioni Avverse vi invita a seguire tutti i dettagli e gli aggiornamenti sul sito www.condizioniavverse.org

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi