Unificazione Forze di polizia, Mazzetti (Ugl Polizia): “Invece di sterili slogan politici si pensi a riforma complessiva sulle competenze. Noi pronti al dialogo da mesi”

Unificazione Forze di polizia, Mazzetti (Ugl Polizia): “Invece di sterili slogan politici si pensi a riforma complessiva sulle competenze. Noi pronti al dialogo da mesi”

“L’unificazione di una o più forze di polizia specialistiche alla Polizia di Stato non comporta risparmi significativi e non apporta alcun miglioramento al sistema sicurezza, che invece va riorganizzato nella sua totalità attraverso interventi mirati di razionalizzazione della dislocazione territoriale e dei costi di gestione”. Così il Segretario Nazionale dell’Ugl Polizia di Stato Valter Mazzetti.

“Non è pensabile gravare la Polizia di Stato di ulteriori competente specifiche e specialistiche, che tra l’altro già vengono esercitate nel migliore dei modi da personale di altre amministrazioni, perché la riduzione di facciata del numero delle forze di polizia a carattere nazionale non contribuisce in alcun modo ad aumentare il livello di efficienza e di sicurezza del nostro Paese” prosegue il sindacalista.

“La specializzazione è un segnale inequivocabile di professionalità e competenza che non può e non deve essere sacrificato per generare risparmi risibili o per mere questioni politiche. Quello della sicurezza è un tema troppo complicato e delicato per essere trattato da burocrati e ragionieri, perché si rischia di compromettere l’eccellente lavoro degli uomini e delle donne delle forze dell’ordine nonostante le numerose difficoltà già create dai tagli lineari e dall’esiguità degli organici”.

Il Governo cerchi invece di trovare le risorse necessarie per la riorganizzazione degli ordinamenti del personale, in modo da creare i presupposti migliori per una riforma complessiva, ragionata e responsabile dell’intero sistema sicurezza. Per quanto ci riguarda su questo aspetto siamo pronti ad un dialogo costruttivo da mesi – conclude il sindacalista – Per una migliore risposta alla crescente richiesta di sicurezza nel nostro Paese la vera rivoluzione copernicana sarebbe più semplicemente quella di stabilire in modo serio le competenze delle singole Forze di polizia, evitando così l’inutile accavallarsi di competenze e il superfluo raddoppio delle spese”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi