Tutta questa bellezza, il libro di Renato Bazzoni

Tutta questa bellezza, il libro di Renato Bazzoni

La presentazione del volume di Renato Bazzoni, co-fondatore del FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano, TUTTA QUESTA BELLEZZA (Milano, Rizzoli, 2014) è il terzo appuntamento di “Aspettando Artelibro“, ciclo di incontri che avvicina il pubblico ai principali temi dell’undicesima edizione del festival, che si tiene a Bologna dal 18 al 21 settembre (www.artelibro.it).

La conferenza si svolgerà martedì 16 settembre alle ore 18.00 presso la Libreria Coop Ambasciatori di Bologna. Dopo il saluto introduttivo del Presidente di Artelibro, Ricardo Franco Levi e della Presidente regionale del FAI, Marina Forni, ne parleranno Marco Magnifico, Vice-Presidente esecutivo del FAI e Carla Di Francesco, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna.

Il volume, curato da Antonella Cicalò Danioni, presenta una raccolta di scritti dello storico fondatore del Fondo per l’Ambiente Italiano, per la prima volta pubblicati. I testi, sapientemente selezionati dalla curatrice, ne ripercorrono il pensiero e le numerose battaglie in difesa del patrimonio artistico, naturale e paesaggistico del nostro paese, illustrando piacevolmente la visione di un progetto ai suoi esordi  considerato addirittura utopistico.

Capace di sostenere tenacemente le proprie idee, di raccogliere consensi ed entusiami intorno alla propria lotta, Bazzoni fu infatti tra i fondatori e animatori dell’organizzazione insieme a Giulia Maria Mozzoni Crespi, Renato Russoli e Alberto Predieri. Concepito sul modello del National Trust inglese, il FAI ebbe in lui una delle menti più brillanti, lucide e dedite alla causa della conservazione e valorizzazione dei beni culturali in Italia.

Il libro illustra con chiarezza i grandi temi della tutela del patrimonio italiano: ci sono le analisi su Venezia (che fu il grande amore di Bazzoni), il recupero dell’architettura popolare, il rapporto uomo-natura, l’inquinamento industriale, i viaggi e la problematica questione del turismo culturale, non esente da fraintendimenti.

Tutta questa bellezza contiene una prefazione di Andrea Carandini e Giulia Maria Mozzoni Crespi ed è costituito 340 pagine, formato cm 13,5×21, edito da Rizzoli per la collana “Illustrati”. E’ disponibile nelle migliori librerie ad un prezzo di 19,00 euro (15,00 euro per i possessori della tessera d’iscrizione al FAI).

***

Renato Bazzoni nasce a Milano nel 1922. Dopo la laurea in Architettura nel 1951, diventa assistente al corso di Composizione Architettonica del Politecnico di Milano, dove rimarrà fino al 1968. Realizza numerosi edifici pubblici e privati, piani regolatori, parchi archeologici, consulenze urbanistiche in tutta Italia, oltre a una vasta pubblicistica con articoli, monografie, libri, conferenze e lezioni. Questo è il retaggio culturale che Renato Bazzoni porta nella fondamentale esperienza di Italia Nostra prima (dal 1964 al 1989) e nel FAI – Fondo Ambiente Italiano dopo (dal 1975 alla scomparsa, il 9 dicembre 1996). Nel 1975 fonda il FAI, concepito sull’esempio del National Trust inglese che tanto ammirava, con un unico obiettivo: valorizzare il nostro patrimonio culturale e salvare la bellezza di questo Paese. Un impegno che gli ha valso numerosi riconoscimenti internazionali tra cui la Medaglia d’Onore di Europa Nostra.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi