The Fuzztones, la storica garage rock band sul palco del BOtanique di Bologna

The Fuzztones, la storica garage rock band sul palco del BOtanique di Bologna

Giovedì 19 luglio il BOtanique inizia un “viaggio musicale” nella Grande Mela. Per due serate, infatti, sul palco allestito ai  giardini di via Filippo Re a Bologna si alterneranno altrettante band, tutte nate sotto i grattacieli di New York, ma dai percorsi musicali molto distanti tra loro.

 

Il 19 luglio i primi ospiti di questa mini-rassegna saranno The Fuzztones, la storica garage-rock band ancora oggi in attività grazie al carisma e alla grinta del cantante-chitarrista, nonché leader e fondatore, Rudi Protrudi.

 

I Fuzztones hanno senza dubbio raggiunto uno status leggendario nel corso della loro carriera trentennale. Il loro ardente Garage-Psycho Punk ha anticipato l’intero “Garage Revival” degli anni ’80 e ha influenzato centinaia di gruppi, dagli Hives agli Horrors.

Nati nell’estate del 1980, nelle viscere dell’East Side di NYC, i Fuzztones sono stati fin da subito presenza fissa nei locali più caldi di NYC come il CBGB e il Mudd Club.

Usando il fuzzbox (un effetto a pedale usato da molti gruppi degli anni ’60 per distorcere i suoni “psichedelici” della chitarra), la band ha creato un sound spinto definendolo “Grunge”… (nel loro singolo di debutto del 1984, “Bad News Travels Fast”, il chitarrista principale Elan Portnoy viene nominato “lead grunge”, almeno un decennio prima dell’Invasione Grunge di Seattle) e la band viene soprannominata “Guru del Garage Grunge”.

 

Con abiti in morbido tessuto e di pelle, collane di ossa umane, i Fuzztones hanno influenzato le mode dei musicisti, dagli Hoodoo Gurus (che hanno anche fatto del simbolo dei Fuzztones stessi, teschio e chitarre Vox Phantom incrociate, la copertina di un loro album) ad Ian Astbury e Marc Almond (che ha scimmiottato i Fuzztones indossando collane con gusci di tartaruga), ai Dwarves, rubando il loro logo dalla copertina “lysergic Ejaculations”. Il rocker disco di platino finlandese 69 Eyes e le superstar tedesche Die Artze hanno anche indossato le magliette dei Fuzztones nelle loro foto promozionali! Il video “Ward 81” ha inoltre ispirato i leggendari Ramones, che in “Psychotherapy” ne copiano diverse scene, così come è stato fatto nel film “Velvet Goldmine”.

 

Il loro LP di debutto del 1985, “Lysergic Emanations”, ha raggiunto uno status di culto assoluto ed è stato realizzato da tre etichette differenti negli ultimi 16 anni, raggiungendo vette da disco d’oro.

Il primo tour europeo, dello stesso anno, ha definitivamente affermato la band con un fedele seguito che persiste tutt’oggi. Da allora The Fuzztones, pur con diversi cambi di formazione, non si sono più fermati, girando il mondo in lungo e in largo.

 

In 30 anni di carriera hanno pubblicato 78 vinili e CD, almeno 15 album, innumerevoli singoli e raccolte, 5 video, sono apparsi in numerosissime trasmissioni televisive e radiofoniche e hanno raccolto infiniti articoli su riviste specializzate.

Nel 2010 The Fuzztones hanno festeggiato il loro 30° anniversario con un tour promozionale di due mesi e mezzo e con un nuovo album. “Preaching To The Perverted”, la loro ultima fatica, è uscito infatti il 28 gennaio 2011 su Stag O Lee.

 

Prepariamoci dunque a farci travolgere dal suono storico e inconfondibile dei Fuzztones: uno show, quello in arrivo al BOtanique e inserito nella rassegna del RockER Festival 2012, dove non mancheranno i nuovi e vecchi successi e quell’appeal horror che caratterizza da sempre le apparizioni live di Rudi Protrudi e dei suoi amici.

 

Website: www.fuzztones.net ; www.myspace.com/thefuzztones

 

Apertura cancelli: ore 19,30

Inizio concerto: ore 21,30.

Ingresso gratuito.

Per informazioni:  051 19980427  (Estragon Shop), www.estragon.it

BOtanique 3.0 è organizzato da Estragon e inserito nel cartellone di Bé – Bologna Estate 2012

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi