The Caravan Hitchhiking Project a Praga

The Caravan Hitchhiking Project a Praga

Lo studio di progettazione culturale aMAZElab Art&Cultures è stata invitata a partecipare alla sesta edizione del Festival Internazionale di Arte Pubblica TINA B 2011 (Praga – Repubblica Ceca) con il progetto speciale Urban Maps.

 

 

Urban Maps si propone di investigare lo spazio urbano dei Balcani, un territorio caratterizzato da cambiamenti di tipo geopolitico e socio-territoriale, e teatro di rapide trasformazioni a livello culturale. Sapere cogliere lo sviluppo delle aree urbane e dello spazio pubblico nei Balcani, significa attivare un nuovo approccio, allontanandosi da stereotipi e luoghi comuni, per intraprendere nuovi percorsi. Urban Maps è la capacità di disegnare ciò che va al di là della semplice cartografia, attraverso una serie di performance artistiche, come azioni ‘politiche e sociali’.

 

 

Informazioni non tradizionali e non rappresentate sulle mappe usuali, bensì una rappresentazione ‘creativa’ e diversificata della geografia e della città, in cui sono presi in considerazione tutti i punti di vista e le conoscenze geografiche più varie. Si istituisce così una specie di ‘contro-geografia’ dei luoghi, in cui la pratica del quotidiano e della memoria sovrasta la cartografia e la ri-nominazione continua dei luoghi.

 

Urban Maps funzionerà come una sorta di ‘antenna culturale’. Sarà allestita nelle principali piazze del centro di Praga, con lo scopo di creare momenti di aggregazione e confronto con la comunità locale, stabilendo così l’importante relazione che l’arte può instaurare con la società.

 

 

Urban Maps presenta:

 

• Una sezione di Video dedicati a temi quali lo spazio urbano, pratiche abitative contemporanee e il nuovo utilizzo dello spazio pubblico. In altre parole, si vuole analizzare la città in termini di sfera pubblica e investigare il nuovo paesaggio culturale attraverso racconti collettivi, nel costante cambiamento tra la città e la sua memoria, tra le politiche urbane e le pratiche pubbliche. In visione: Blue wall, Red doors (2010) di Alban Muja (Kosovo) sui continui cambiamenti dei nomi delle piazze e strade di Pristina che vengono sostituiti a ogni nuovo regime politico; Deep Transition (2011) di Ervis Eshya (Albania) un racconto poetico sulle trasformazioni del territorio osservate dal finestrino di un treno, durante un viaggio dai Balcani all’Europa Occidentale; La Resistenza Nascosta (2009) di Andrea Mariani e Francesca Rolandi (Italia) sulla scena musicale di Sarajevo, racconta i nuovi generi musicali tra tradizione e new wave balcanica.

 

• The Caravan Hitchhiking Project (Autostop con Roulotte), è un progetto artistico europeo,ideato dagli olandesi Tjerk Ridder e Peter Bijl con l’obiettivo di unire persone, culture e mondi. E’ un viaggio simbolico basato sull’idea e sullo slogan: “per andare avanti ti servono gli altri”. In ogni luogo Tjerk e Peter prendono contatto con una grande varietà di persone, diverse per cultura, età, religione, provenienza, con storie e memorie differenti. La roulotte viaggerà dall’Olanda a Praga attraversando territori e comunità. Verrà posizionata nella piazza centrale di Praga e funzionerà come piattaforma di confronto e raccolta di testimonianze, racconti, storie delle persone che parteciperanno. Ispirati da queste esperienze e dagli incontri, il duo scrive canzoni e realizza performance teatrali sul luogo.

Urban Maps / Tina B Prague Contemporary Art Festival

 

DAL 20 OTTOBRE AL 13 NOVEMBRE 2011

> OPENING DAYS:

Date: 20 – 21 – 22 Ottobre 2011

Dove: Wenceslas Square, The River Side e Vernon Depot, Praga

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi