Terme di Saturnia: dall’Antichità al futuro grazie al Centro di Geotecnologie di San Giovanni

Terme di Saturnia: dall’Antichità al futuro grazie al Centro di Geotecnologie di San Giovanni

Il Centro di Geotecnologie, porta il futuro nel lungo viaggio temporale di una delle attrazioni naturali più rinomate della Toscana, partecipando all’impresa della tutela dell’area idrotermale di Saturnia. Le moderne tecnologie, applicate alla geologia hanno permesso di realizzare uno strumento per la gestione e la preservazione della risorsa idrica sotterranea dell’area.

 

L’analisi multidisciplinare ha permesso di definire le Aree di Salvaguardia, in regolamentazione con la Legge Regionale 86/94. Tale normativa sancisce che, per assicurare e mantenere le caratteristiche qualitative delle acque minerali oggetto di sfruttamento, siano stabilite delle Aree di Salvaguardia, distinte in Zone di Rispetto e Zone di Protezione ambientale.

 

Le zone di rispetto si riferiscono alle sorgenti, ai pozzi e ai punti di presa e sono  delimitate in relazione alla situazione locale di vulnerabilità a rischio per le falde acquifere, mentre le zone di protezione ambientale si  riferiscono ai bacini imbriferi e alle aree di ricarica delle falde.

 

Tali zone sono state delimitate sulla base di uno studio geologico, geofisico ed idrogeologico approfondito condotto attraverso una serie di  indagini supportate dall’interpretazione dei dati geologici pregressi, sia dai dati geofisici profondi e sub superficiali che dalle indagini geomeccaniche e dalle interpretazioni delle immagini tele rilevate (fotoaeree e immagini satellitari).

 

Tali indagini, completate dalle indagini idrogeologiche e idrogeochimiche, hanno permesso di definire e riconoscere le condizioni idrodinamiche che permettono alle acque meteoriche di penetrare nel substrato e di venire veicolate sino alle condizioni di emergenza. Ora anche le Terme di Saturnia, celebri e ricche di storia, da sempre tesoro naturale della Toscana,  rinomate in tutta Italia e meta preferita dei vicini Laziali. Le Terme infatti, si trovano in una posizione territoriale strategica, a 100 km dalla Capitale d’Italia, vicinissima al mare, ma anche alla montagna, esse rappresentano una risorsa naturale anche per il Turismo toscano.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi