Tenta il suicidio gettandosi sotto il treno della Cumana

Tenta il suicidio gettandosi sotto il treno della Cumana

Aveva deciso di farla finita e, all’arrivo del treno si è gettato sui binati. E’ accaduto lunedì 15 febbraio a Napoli, L’uomo, un 29enne, preso da un momento di sconforto a causa di problemi personali, aveva tentato di togliersi la vita, lanciandosi sotto il treno dell’E.A.V. in Corso V. Emanuele. A dare l’allarme alcuni cittadini, fermi in banchina in attesa del treno. La segnalazione, giunta alla Centrale Operativa della Questura di Napoli, ha fatto sì che la Polizia di Stato e i soccorsi arrivassero tempestivamente. Gli agenti della sezione “Volanti” del Commissariato di Polizia S. Ferdinando, giunti sul posto sono stati informati che sotto al treno, al momento fermo, vi era un giovane incastrato. I poliziotti,  coadiuvati da personale dei Vigili del Fuoco, pur di salvare l’aspirante suicida, si sono presi la responsabilità di ordinare al Capotreno di far indietreggiare la motrice di almeno 3-4 metri, salvando così l’uomo. Il personale del 118, dopo aver constatato che non c’erano traumi evidenti, ha provveduto a trasportare il 29enne in ospedale, da dove è stato dimesso 48h più tardi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi