Superdesign Show 2019, innovazione, tradizione, contaminazioni con l’arte dall’8 al 14 aprile 2019 a Milano

Superdesign Show 2019, innovazione, tradizione, contaminazioni con l’arte dall’8 al 14 aprile 2019 a Milano

Superdesign Show 2019, innovazione, tradizione, contaminazioni con l’arte dall’8 al 14 aprile 2019 a Milano – SUPERSTUDIO, una delle mete più ambite e visitate della design week milanese, anche quest’anno rinnova totalmente l’evento SUPERDESIGN SHOW, codificando le ultime tendenze e le proposte più significative, con un lavoro di ricerca che dura tutto l’anno. Tema dell’anno scelto da Gisella Borioli INNOVATION&TRADITION.

Come sempre grandi nomi internazionali firmano le installazioni di Superdesign. Il collettivo di visual e media artist Rhizomatiks, crea per Lexus International, un emozionante e coinvolgente spettacolo di luci in cui lo spettatore è invitato a immergersi per scoprire il futuro della mobilità. Norman Foster progetta per LG Electronics la mostra “Redefining Space”, con l’anteprima europea del primo televisore OLED arrotolabile. Morphosis, con il suo pluripremiato fondatore Thom Mayne (amministrazione Obama per sette anni) collabora per l’allestimento di Dassault Systèmes, società leader di software per la progettazione 3D, che ricerca in che modo il design thinking può rispondere ai bisogni degli ambienti urbani.

Quest’anno Giulio Cappellini lancia il progetto speciale SUPERHOTEL,u n hotel internazionale ma con profonde radici italiane che mixa prodotti industriali e di alto artigianato creati ad hoc. E tante altre novità…

Non mancano anche quest’anno le contaminazione tra arte e design.

Unreal but real, è la mostra irreale ma reale dove i Toys immateriali di Flavio Lucchini, grandi sculture di cubi sovrapposti come giganteschi giocattoli colorati, punteggiano il percorso di tutto il Superdesign Show. Le sculture si fotografano con l’immancabile smartphone e si immortalano per sempre, ma in realtà non esistono perché lo spazio resta vuoto: nascono come piccole maquette reali progettate dall’artista ma si trasformano in monumenti irreali attraverso la tecnologia di Sense – immaterial Reality.

www.superdesignshow.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi