Sorpresi con oltre 15000 ricci di mare

Sorpresi con oltre 15000 ricci di mare

Venerdì 5 di notte, i Carabinieri della Motovedetta d’Altura della Compagnia di Civitavecchia impegnati in mirati servizi finalizzati al contrasto della pesca di frodo e alla tutela ambientale hanno sorpreso 5 persone, tutte provenienti dalla Puglia, impegnate in un’attività ittica non autorizzata e pesca subacquea senza segnalazione galleggiante.

I pescatori di frodo sono stati sorpresi nel corso di un pattugliamento marittimo lungo il litorale in zona Santa Marinella: i cinque individui, tre dei quali muniti di autorespiratori, sono stati notati mentre erano ancora impegnati nella pesca subacquea di ricci di mare in assenza delle prescritte autorizzazioni e delle segnalazioni galleggianti, e in possesso di oltre 15.000 ricci di mare celati in apposite ceste, che dopo gli accertamenti del caso sono stati rilasciati in mare poiché ancora in vita.

I militari hanno proceduto al sequestro dell’attrezzatura subacquea ed elevato sanzioni amministrative per complessivi 12.000 euro.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi