Social Street, progetto di welfare locale al Centro Culturale Aldo Fabrizi di Roma

Social Street, progetto di welfare locale al Centro Culturale Aldo Fabrizi di Roma

Martedì 24 febbraio alle ore 9.30 al CENTRO CULTURALE ALDO FABRIZI di Roma avrà luogo la presentazione del progetto Tra mediazione e comunita’, costruire il welfare locale

Al via la sperimentazione di un modello locale di welfare di prossimità in alcuni quartieri del municipio IV di Roma

Mettere insieme tutte le risorse di un quartiere e instaurare di instaurare una rete di relazioni solidali e partecipate, con l’obiettivo di costruire insieme, attraverso un percorso partecipativo, una comunità territoriale competente, consapevole e capace di riconoscere i propri bisogni, le risorse e le abilità personali e collettive per soddisfarli.

E’ questo l’obiettivo del progetto “WELL-FARE/TRA MEDIAZIONE E COMUNITA’, COSTRUIRE IL WELFARE LOCALE”, finanziato all’interno del Piano Regolatore Sociale del Municipio Roma IV, e realizzato in ATI da Eureka Primo, Parsec e Metropolis Europa.

Il Progetto sarà presentato al pubblico martedì 24 febbraio, ore 9.30, al Centro Culturale Aldo Fabrizi a San Basilio.

Interverranno Emiliano Sciascia, Erica Battaglia, Maria Muto, Maria Rita Capponi, Lucietta Iorio, Rosanna Chimenti, Giovanni Devastato, Franca Mora.

 

Il Progetto vuole attivare una rete sociale – o SOCIAL STREET – rivolto a cittadini, servizi, centri anziani, centri culturali, progetti territoriali, terzo settore ed associazionismo, scuole, parrocchie, commercianti, residenti, etc.

 

Ai cittadini-con particolare riguardo a giovani, donne, anziani, soggetti con particolari fragilità -saranno dedicate attività e laboratori, realizzati nel territorio emirati all’integrazione, all’inclusione, all’espressione/crescita personale e collettiva, alla cittadinanza, alla cura degli spazi e dei luoghi abitati e vissuti dalla comunità stessa, alla creazione di gruppi di solidarietà.

Le attività progettuali verranno realizzate presso Scuole, Centri Sociali Anziani, Centri Culturali, sedi associative, luoghi del quartiere, piazze e aree verdi, concordando forme differenziate di collaborazione e partecipazione.

Il progetto inoltre organizzerà, in linea con le indicazioni dei cittadini coinvolti, eventi ed iniziative negli spazi interni alle strutture e negli spazi all’aperto per dare vita, in modalità diverse, ad occasioni di relazioni, scambio, convivialità, animando il territorio di opportunità molteplici nel vivere una socialità partecipativa e creativa.

 

Il Progetto é infatti finalizzato a mettere in relazione le risorse di un quartiere – cittadini, servizi, pubblici e privati, terzo settore ed associazionismo, Centri Sociali Anziani, Centri Culturali, Scuole etc. – per costruire una rete sociale – o SOCIAL STREET – ovvero una comunità territoriale competente, consapevole e capace di riconoscere i propri bisogni e attivare risorse e abilità personali e collettive per soddisfarli. Le attività progettuali comprendono laboratori, servizi a bassa soglia, attività di animazione territoriale dedicate all’integrazione, all’inclusione, all’espressione/crescita personale e collettiva, alla cura degli spazi e dei luoghi abitati e vissuti dalla comunità stessa, alla creazione di gruppi di solidarietà e cittadinanza consapevole.

 

L’insieme delle azioni progettuali mira a costruire in modalità diverse, un sistema locale di welfare fatto di opportunità molteplici, relazioni, scambi, convivialità, socialità partecipativa e creativa. Presenteranno il  Progetto: Antonio Antolini, responsabile, e Anna Catalano, referente per l’area Welfare di Comunità.

 

A sostegno e promozione delle attività sarà allestito un sito web, con pagine dedicate specificamente alle attività del progetto e a tutto ciò che accade sul territorio – attività delle associazioni, eventi, notizie dai quartieri, testimonianze dirette – anche tramite la costruzione di redazioni locali.

Ogni social street di quartiere, inoltre, sarà supportata da un Gruppo Facebook i cui amministratori potranno essere gli stessi partecipanti.

Un altro canale di comunicazione sarà la web radio (www.well-farecomunita.it)

CENTRO CULTURALE ALDO FABRIZI

Via Treia, 14, Roma

dalle 11 alle 20 dal lunedì al sabato

Tel 06 4112115

Tel 060608 (dalle 9.00 alle 21.00)

www.centriculturali.roma.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi