A Serena Vestrucci il Premio Stonefly Cammina con l’arte 2011

A Serena Vestrucci il Premio Stonefly Cammina con l’arte 2011

Venezia, 7 ottobre 2011 – è Serena Vestrucci (Milano, 1986) la vincitrice del Premio Stonefly Cammina con l’Arte, che quest’anno giunge alla terza edizione dal tema “Sentieri liberi. Camminare per scegliere ed esplorare”. L’opera dell’artista, dal titolo “Forme di passeggiata con qualcuno” è stata scelta all’unanimità dalla Giuria composta da Angela Vettese (Presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa), Andrea Tomat (Presidente Stonefly), Maria Luisa Frisa (Direttore del nuovo Corso di Laurea in Design della Moda presso la Facoltà di Design e Arti di Venezia), Franca Coin (Presidente della Venice International Foundation) e Cristiano Seganfreddo (Direttore Fuoribiennale).

 

 

A consegnare il Premio, consistente in un premio acquisto, è stato il Presidente di Stonefly Andrea Tomat, il quale si è congratulato con l’artista esponendo al pubblico le motivazioni che hanno portato la Giuria a premiare la Vestrucci: “Il lavoro dell’artista mette in luce come sia necessario “buttare tutto all’aria” per ricominciare ed avere un pensiero nuovo sulle cose. Il suo approccio al tema Sentieri Liberi appare inedito e centrato sul valore profondo e leggero, casuale ma anche progettuale del camminare”. Iscritta al Corso di Laurea specialistica in Arti Visive presso l’Università IUAV di Venezia, Serena ha descritto così la sua opera, realizzata grazie all’ausilio di funzionali quanto curiose macchine composte da pennarelli colorati: “si tratta di strutture in grado di disegnare durante l’assenza dell’artista, in modo da comporre la geografia cromatica di una passeggiata. Il disegno ottenuto simboleggia graficamente il tempo trascorso nel percorrere le strade e le calli di Venezia, e al mio ritorno, mi trovo dinanzi una mappa sempre nuova, costellata di caleidoscopiche macchioline che segnano la traiettoria immaginaria della mia giornata. Per citare il tema del Premio, è proprio come se camminassi liberamente con l’arte”.

 

Il Premio Stonefly rappresenta il coronamento di una collaborazione avviata da oltre due anni fra la Fondazione Bevilacqua La Masa e la celebre azienda di calzature trevigiana, che ha sostenuto e incoraggiato gli Atelier BLM, dimostrando che arte e impresa possono essere ancora una volta un binomio vincente nella promozione dei giovani artisti. Come sottolinea la Presidente Angela Vettese: “Il progetto Atelier BLM è un unicum in Italia: nessuna Istituzione del paese offre infatti una residenza lunga un anno, permettendo ai 12 artisti selezionati degli Atelier d’incontrare gli esperti internazionali del settore e confrontarsi con i colleghi e i critici locali. Il nostro è un lavoro prezioso, importante e impegnativo che negli anni è riuscito a raccogliere intorno a sé collaborazioni come quella con Stonefly, che permettono ai nostri progetti di rinnovarsi e crescere”.

 

Presenti alla premiazione anche gli altri artisti assegnatari degli Atelier Bevilacqua La Masa: Nico Angiuli, Lia Cecchin, Nina Fiocco e Nicola Turrini, Nebojša Despotović, Alessandra Messali, Giovanni Giaretta, Martino Genchi, Andrea Napolitano, Chiara Trivelli, Aleksander Velišček e Luca Pucci, che hanno potuto esporre i lavori ispirati al tema Sentieri Liberi, descrivendoli al pubblico di giornalisti e critici presenti. La mostra resterà aperta al pubblico durante la Giornata del Contemporaneo, sabato 8 Ottobre, presso la sede di Palazzetto Tito.

 

 

ORARI E INGRESSO:

Sabato 8 ottobre – ore 10.30 – 17.30
ingresso libero al pubblico.

 

Fondazione Bevilacqua La Masa
Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826
30123 Venezia
www.bevilacqualamasa.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi