I santi patroni delle forze di Polizia

I santi patroni delle forze di Polizia

Nella splendida cornice della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia, si è tenuta la Cerimonia di presentazione del libro “ I SANTI PATRONI DELLE FORZE DI POLIZIA”.

Il libro nasce da un’idea per celebrare il trentennale fondativo della Scuola di Perfezionamento per le Forze di Polizia.
E’ sembrato giusto ed opportuno dedicare un libro ai Patroni delle 5 Forze di Polizia per fornire contenuti specifici ad una Celebrazione commemorativa, in cui i Patroni non sono soltanto un riferimento religioso, ma costituiscono una cattedra di insegnamenti di enorme portata etica.
Nelle cinque scelte patronali cui le cinque Forze di polizia operanti in Italia vi è, infatti, una provvidenziale leggibilità che eleva ancora più e meglio la dignità di un servizio pubblico ampiamente apprezzato.

Il libro, arricchito dalle autorevoli prefazioni dei Vertici dei Servizi di Assistenza Spirituali delle cinque Forze di Polizia, nonché dalla premessa del Prof. Vinicio Aquaro che ne ha curato la stesura,  ripercorre la vita, le opere e la spiritualità dei Patroni.

•       L’Arcangelo Michele, principe delle schiere celesti, protettore della Polizia di Stato.  Antico patrono della Sinagoga, oggi San Michele è patrono della chiesa universale, che lo ha sempre considerato di aiuto contro le forze del male e per i cristiani è considerato il più potente difensore del popolo di Dio. Proprio per questi motivi l’Arcangelo è stato ufficialmente proclamato patrono e protettore della Polizia per la lotta che il poliziotto combatte tutti i giorni come impegno professionale al servizio dei cittadini.

•       La Virgo Fidelis, protettrice dell’Arma dei Carabinieri. Virgo Fidelis è l’appellativo cattolico di Maria, madre di Gesù. La scelta della Madonna “Virgo Fidelis”, come celeste Patrona dell’Arma, è ispirata alla fedeltà che, propria di ogni soldato che serve per la Patria, è caratteristica dell’Arma dei Carabinieri che ha per motto “Nei secoli Fedele”.

•       S. Matteo Apostolo, protettore della Guardia di Finanza. L’Apostolo ed evangelista Matteo era, secondo la tradizione ecclesiastica un esattore delle tasse.  La scelta di proclamare S. Matteo protettore della Guardia di Finanza nasce dall’attingere forza per lottare contro le ingiustizie, l’illegalità, i guadagni illeciti, così esemplare ai giorni nostri.
•        S. Basilide Martire, protettore della Polizia Penitenziaria. San Basilide, nelle sue funzioni di accompagnamento al martirio di alcuni cristiani ha difeso la dignità di una donna, che proprio perchè condannata correva il rischio di non essere trattata da persona umana. Per questo modo di svolgere il suo compito e di protezione verso i più deboli, viene invocato come patrono degli agenti di Polizia Penitenziaria.
•        S. Giovanni Gualberto protettore dei Forestali. Proprio l’amore per la natura, l’assidua dedizione alla coltura dei boschi in Vallombrosa hanno portato alla scelta di San Giovanni Gualberto come Patrono dei Forestali. Vallombrosa, la Congregazione monastica creata da Giovanni, rappresenta infatti per i Forestali una globalità forestale che va dalla sacralità alla laicità.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi