Sabina Guzzanti e Giovanni Lindo Ferretti, i due protagonisti della festa dell’Unità di Bologna

Sabina Guzzanti e Giovanni Lindo Ferretti, i due protagonisti della festa dell’Unità di Bologna

“Si! Si! Si! Oh, si!”. È nuovo spettacolo di Sabina Guzzanti che sabato 10 settembre farà tappa nell’Arena di Parco Nord, alla Festa dell’Unità di Bologna.

 

Sull’onda dell’entusiasmo referendario che sembra aver ridestato l’Italia dopo anni di torpore, Sabina Guzzanti torna sul palco per riproporre un excursus tra le persone e i personaggi che hanno animato la vita politica e civile di quest’ultimo ventennio. “Sì! Sì! Sì! Oh, sì!” è uno spettacolo liberatorio, nel senso che la sua protagonista – e con lei ci auguriamo anche il pubblico – vorrebbe liberarsi, una volta per tutte, dalle ingombranti presenze che la perseguitano ormai da anni, e iniziare finalmente una nuova vita. Non parliamo solamente del nostro pervadente Presidente del Consiglio, del quale l’attrice ripercorre il tragitto politico e umano a cominciare dal loro, a tutt’oggi inedito, primo incontro ad Arcore in tempi non sospetti, ma anche di Bruno Vespa e del suo salotto televisivo, con le immancabili presenze di Valeria Marini, Clarissa Burt e Barbara Palombelli, naturalmente. O dell’arena di Maria De Filippi e dei suoi improbabili giovani, fino alle migliori menti del centrosinistra, come Lucia Annunziata, Massimo D’Alema e anche Pierluigi Bersani. I ricordi e gli aneddoti, personali e pubblici, raccolti negli oltre vent’anni di carriera da Sabina Guzzanti, intessendosi con le maschere e le parodie che l’hanno resa popolare al pubblico televisivo (dopo tanti anni ritornerà in un cameo anche Moana Pozzi, l’ispiratrice originaria del “Partito dell’Amore”), ricompongono così la storia recente del nostro Paese e del suo resistibile declino, fino a intravedere una flebile luce alla fine del tunnel. Certamente il domani non sarà facile e le speranze di un nuovo risorgimento si scontreranno necessariamente con le difficoltà di un’Italia in profonda crisi e tutta da ricostruire, per molti versi simile a quella del secondo Dopoguerra. Di buono c’è che anche la nostra prima Repubblica nacque da un referendum. Sarà arrivato di nuovo il momento di voltare pagina? Sabina spera che sia il suo pubblico a rispondere “Sì! Sì! Sì! Oh, sì!”

 

Lo spettacolo di Sabina Guzzanti alla Festa dell’Unità avrà inizio alle ore 21,30.

 

I biglietti, del costo di 18 euro, saranno in vendita alle casse dell’Arena a partire dalle ore 20.

 

Read more: www.sabinaguzzanti.it

 

A pochi metri dall’Arena, sul palco dell’Estragon SummerFestival, gli amanti del rock, i nostalgici del punk anni ’80 e i “fedeli alla linea” potranno ascoltare dal vivo Giovanni Lindo Ferretti, che porterà in scena il suo concerto “A cuor contento”.

 

Dopo qualche anno di assenza dal mondo della musica, Giovanni Lindo Ferretti è tornato nel 2011 a cuor contento sui palchi di club e festival musicali.

 

Nello spettacolo, lasciando da parte il ruolo di narratore che lo ha contraddistinto negli ultimi anni, Giovanni Lindo torna a raccontarsi esclusivamente con le canzoni: brani dagli anni Ottanta ad oggi, trent’anni di repertorio, a partire dai CCCP Fedeli alla Linea, passando attraverso C.S.I. e P.G.R. fino ad arrivare agli ultimi progetti solisti. Accanto a brani che Ferretti non esegue da molto tempo (qualcuno da oltre vent’anni), lo spettacolo vede in scaletta alcune canzoni mai eseguite dal vivo, come quelle di Co.Dex. (1999) e dell’ultimo disco dei PGR, Ultime Notizie di Cronaca (2009).

 

Sul palco con lui due vecchi compagni di viaggio ritrovati: Ezio Bonicelli (violino, chitarra acustica, tastiere) e Luca A. Rossi (basso, chitarra elettrica, chitarra acustica, tastiere, batteria elettronica), entrambi ex componenti degli Ustmamò, ad assicurare alle canzoni una nuova – e fedele allo stesso tempo – veste elettrica/elettronica/minimale.

 

Il concerto avrà inizio alle ore 22,30. L’ingresso costa 15 euro.

 

Al termine del live, dalle ore 24.00, la Fujiko Night farà ballare il pubblico con le selezioni di Mingo DJ (ingresso gratuito).

 

Alla Festa dell’Unità di Bologna sabato 10 settembre sarà anche possibile assistere dalle ore 19 alla “Sea Parade”, ovvero la parata del mare della Compagnia degli Sbuffi, che si concluderà alle ore 21 in Piazza Rodari. In Piazza dell’Ulivo dalle ore 21 si ballerà con le note dell’orchestra Mauro Levrini, mentre alla Republica Negra Salsodromo sarà Dj El Gato a trascinare il pubblico dalle ore 22 nelle danze sudamericane.

 

Alle ore 23, infine, l’Arci Jazz Club ospiterà il Piero Odorici Quartet, che vede, accanto al sax tenore di Piero Odorici, Andrea Pozza al piano, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e Roberto Gatto alla batteria.

 

Per informazioni sugli spettacoli della Festa: www.festaunita.pdbologna.org

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi