Rovereto, campioni di nuoto si sfidano

Rovereto, campioni di nuoto si sfidano

Ieri ed oggi, domenica 10 luglio 2011, Rovereto si trasformerà nella capitale del nuoto giovanile italiano. Nella Città della Quercia si sono aperti stamani i Campionati Nazionali di nuota per la categoria Esordienti “A”.

 

In occasione della 17° edizione, l’appuntamento più atteso dai giovanissimi nuotatori italiani lascia la piscina di Molveno, storica sede sull’Altopiano della Paganella, per approdare nell’impianto sportivo di Rovereto.
Nella vasca scoperta del centro natatorio di via Udine, da oggi oltre 200 nuotatori – di età compresa fra gli 11 e i 13 anni in rappresentanza di tutte le Regioni italiane – si contenderanno i 24 titoli nazionali in tutte le discipline del nuoto. Le 20 rappresentative in gara, ciascuna composta da cinque maschi e cinque femmine, si sfideranno invece per conquistare il trofeo riservato alle Regioni. Nel 2010 a vincere fu la squadra della Lombardia, seguita da quella del Lazio e del Veneto.
Per questa nuova edizione il Comitato Organizzatore ha fatto le cose in grande e per la prima volta nella storia del Campionato si è svolta una grande cerimonia di inaugurazione presso la Campana dei Caduti, sul Colle di Miravalle.
Nella mattinata di oggi, tutti gli atleti e i loro allenatori sono sfilati sulle note della banda musicale. Poi è stato il turno delle autorità politiche e sportive locali con i saluti istituzionali.
Alla cerimonia ha preso parte anche l’assessore provinciale allo sport Marta Dalmaso: “Il Trentino è una terra di sportivi attivi e territorio ideale per la pratica di molte discipline sportive. Siete i benvenuti – ha ribadito rivolgendosi ai giovani atleti – perche noi crediamo nei vostri valori e in quelli dello sport. L’esperienza del Comitato Fin Trentino nel gestire questa manifestazione unita alle nuove sinergie con le istituzioni locali, assicureranno la buona riuscita della manifestazione”.
Come in ogni grande competizione, non è mancato il giuramento degli atleti, l’inno nazionale suonato dalla banda e i rintocchi della campana di Maria Doles. “Tutti elementi – ha commentato l’assessore provinciale allo sport – che hanno arricchito l’atmosfera e lasciato un ricordo indelebile nella mente dei giovani protagonisti”.
Le competizioni in vasca sono previste per il pomeriggio di sabato a partire dalle ore 16 e domenica mattina dalle ore 9.30.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi