Roma Festival Barocco, al via la VI edizione con un ciclo di sette concerti imperdibili

Roma Festival Barocco, al via la VI edizione con un ciclo di sette concerti imperdibili

Roma Festival Barocco, al via la VI edizione con un ciclo di sette concerti imperdibili – DAL 1 AL 15 DICEMBRE 2013 UN CICLO DI SETTE CONCERTI DELROMA FESTIVAL BAROCCO VI EDIZIONE REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DELLA DIREZIONE GENERALE DELLO SPETTACOLO DAL VIVO DEL MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI.

Dopo il successo del ciclo di concerti della VI Edizione del Roma Festival Barocco svoltosi in giugno di quest’anno, dal 1 al 15 dicembre si svolgerà la seconda parte  dell’importante rassegna che ormai è un appuntamento fisso per tutti gli appassionati della musica barocca.

Un ciclo di 7 concerti realizzati  dal 1 al 15 dicembre 2013 nell’ambito del Roma Festival Barocco, promosso da Festina Lente ed ideati dal direttore artistico della manifestazione il m° Michele Gasbarro.

Con questa serie di concerti sostenuti dalla Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali si è voluto ricordare  alcune ricorrenze significative  per la storia musicale della Città Eterna:

i cinquecento anni della Venerabile Cappella Giulia (1513 – 2013) con il  concerto dell’ensemble polacco ‘La Tempesta’ (1 dicembre – basilica di sant’Apollinare); i trecento anni dalla morte di Arcangelo Corelli con il concerto monografico tenuto da Stefano Montanari e di ‘Accademia Bizantina’ (8 dicembre – San Lorenzo in Lucina );  i quattrocento anni dalla morte di Gesualdo da Venosa (9 dicembre – Sala Accademica dell’Istituto Pontificio di Musica Sacra) con la ‘Compagnia del Madrigale’.

Ricorrenze già ricordate nella precedente rassegna che in questa trovano un maggior approfondimento, sia nella scelta dei programmi (la Messa Papae Marcelli di G.P. da Palestrina, le Sonate op. V di A. Corelli, i Madrigali di C. Gesualdo) che nella varietà degli esecutori (il complesso di voci virili della Tempesta, il virtuosissimo violino di Stefano Montanari e l’Ensemble ‘a cappella’ dell’Arte del Madrigale vincitore del Diapason d’Or dell’anno 2013)

Ad arricchire la programmazione le messe ‘Sopra l’Aria della Monica’ e ‘Sopra l’Aria della Fiorenza’ di Girolamo Frescobaldi che l’Ensemble ‘Festina Lente’ realizzerà (3 dicembre chiesa dei Santi Apostoli) con un ricco organico di 8 voci e strumenti (cornetti, tromboni barocchi, violini, violone, tiorba e organo) nel luogo dove il musicista ferrarese è sepolto.

A chiusura della rassegna due concerti nella bellissima chiesa di Sant’Eustachio, luogo oramai divenuto abituale per i concerti dedicati al repertorio organistico . Il primo (14 dicembre) tenuto dall’ensemble norvegese ‘Authentia’ (cornetto, violino e organo); il secondo dall’l’organista Antonio Di Dedda (15 dicembre), vincitore del Premio delle Arti   2013.

 

 

 

Info:

Roma Festival Barocco –

tel.: +39 06 92958872   +39 06 3355700072

 

www.romafestivalbarocco.it

info@romafestivalbarocco.it

programma delle serate

 

 

Domenica 1 dicembre  ore 21.00  – Basilica di S. Apollinare

Piazza S. Apollinare, 49

G. P. da Palestrina (1525-1594): Missa Papae Marcelli

Ensemble La Tempesta

Jakub Filip Burzynski – Direttore

 

Martedì 3 dicembre  ore 21.00  – Basilica dei SS. Apostoli

Piazza Santi Apostoli, 51

G. Frescobaldi (1583 – 1643):

Messa sopra l’aria della Monica

Messa sopra l’aria della Fiorenza

Ensemble Festina Lente

Michele Gasbarro – Direttore

 

Domenica 8 dicembre  ore 21.00  – Basilica di S. Apollinare

Piazza S. Apollinare, 49

A. Corelli (1653 – 1713): Sonate a Violino Solo e Violone o Cimbalo, op. V

Accademia Bizantina

Stefano Montanari – Maestro di concerto al Violino

 

Lunedì 9 dicembre  ore 21.00  – Pontificio Istituto di Musica Sacra

Piazza S. Agostino, 20/A

Carlo Gesualdo e i suoi contemporanei

La Compagnia del Madrigale

 

Venerdì 13 dicembre  ore 21.00  – Basilica di S. Lorenzo in Lucina

Piazza di S. Lorenzo in Lucina 16/A

Passione barocca: La Furia e l’Estasi

Gemma Bertagnolli – Soprano

Gli Archi del Cherubino

 

Sabato 14 dicembre  ore 21.00  – Chiesa di S. Eustachio in Campo Marzio

Via di Sant’Eustachio, 19

“Estratti per cornetto e violino” del XVII secolo a Copenhagen e a Roma

Ensemble Authentia

Alessandro Albenga –  organo

 

 

Domenica 15 dicembre  ore 21.00  – Chiesa di S. Eustachio in Campo Marzio

Via di Sant’Eustachio, 19

Concerto organistico del Vincitore del Premio delle Arti

Antonio Di Dedda – Organo

 

 

Domenica 1 dicembre alle ore 21,00 presso la Basilica di Sant’Apollinare a Roma concerto di apertura della II ciclo di concerti previsti per ilò Roma Festival Barocco programmato dal 1 al 15 dicembre 2013.Esecutori d’eccezione lo straordinario complesso vocale polacco  ‘La Tempesta’ che negli ultimi anni ha riscosso successi in tutta Europa per la qualità e l’alta professionalità dei suoi componenti.Il complesso formato da sei voci maschili propone l’esecuzione della messa ‘Papae Marcelli’ di Giovanni Pierluigi da Palestrina considerato fra i capolavori della letteratura polifonica del rinascimento che il Roma Festival Barocco ha voluto proporre per ricordare i cinquecento anni della Cappella Giulia di San Pietro in Vaticano (15013 -2013).

La messa del prenestino, emblematicamente assunta a modello controriformistico, come opera volta a risolvere il difficile rapporto fra testo sacramentale e struttura polifonica, deve la sua popolarità all’ampliamento del contrappunto ‘osservato’. Una nuova condizione spinta dalle funzioni ‘armoniche’ che proprio in quegli anni erano determinate dell’ordine ‘matematico-proporzionale’ dei nuovi intervalli di altezza e di tempo  che includevano i ‘rapporti di consonanza di terza e sesta maggiore’.  Principi fondamentali per la costruzione dell’edificio ‘più completo della teoria e della pratica polifonica tardo-rinascimentale’ ed assunti in prima persona da Palestrina in questa straordinaria composizione.

La Missa papae Marcelli, a 6 voci, nota da un manoscritto conservato nell’archivio della basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, è forse una delle messe del compositore palestriniano più conosciute e forse fra le più eseguite.

L’ensemble ‘La Tempesta’ la ripropone in una versione per voci maschili ed abbassata rispetto alla sua normale tessitura proposta in partitura.

Completano il programma il Miserere a cinque voci  di Palestrina  e due mottetti del polacco Nicolao Zieleński, compositore fra i primi del barocco polacco che conobbe particolare fama dopo le sue edizioni a stampa veneziane nei primi anni del seicento.

La manifestazione è realizzata con il sostegno dell’Istituto polacco a Roma.

 

 

Programma

 

NICOLAO ZIELENSKI (1550 – 1616)

Vox in Rama

 

 

GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA

Missa Papae Marcelli

Kyrie

Gloria

Credo

Sanctus & Benedictus

Agnus Dei I & II

 

 

NICOLAO ZIELENSKI(1550 – 1616)

Adoramus te, Christe

 

 

GIOVANNI PIERLUIGI DA PALESTRINA

Miserere (embelishments: Jakub Burzyński)

 

LA TEMPESTA

Julita Mirosławska soprano

Jakub Burzyński countertenor, artistic director

Aleksander Kunach tenor

Miłosz Kondraciuk baritone

Michał Muzyka baritone

Michal Dembinski bass

Michał Janczak bass

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi