Roccella Jazz International Festival – Rumori Mediterranei 2014, alza il sipario la seconda più vecchia manifestazione in Italia dedicata al Jazz con un calendario denso di appuntamenti

Roccella Jazz International Festival – Rumori Mediterranei 2014, alza il sipario la seconda più vecchia manifestazione in Italia dedicata al Jazz con un calendario denso di appuntamenti

Roccella Jazz International Festival – Rumori Mediterranei 2014, alza il sipario la seconda più vecchia manifestazione in Italia dedicata al Jazz con un calendario denso di appuntamenti. Si terrà dall’11 al 23 agosto, in location tra le più suggestive e incantevoli della provincia di Reggio Calabria, la 34esima edizione del ROCCELLA JAZZ INTERNATIONAL FESTIVAL – RUMORI MEDITERRANEI 2014, la seconda più vecchia manifestazione in Italia dedicata al Jazz, da sempre luogo di creatività e sperimentazione, fortemente innovativa.

 

Quest’anno sono 37 i concerti che si terranno nell’arco dei 13 giorni del Festival a Roccella Jonica e in altri comuni della Provincia di Reggio Calabria (Reggio Calabria, Marina di Gioiosa Jonica, Roccella Jonica, Casignana, Locri, Martone, Bivongi e Monasterace): un cartellone ricco di novità musicali, progetti originali e stelle di prima grandezza del firmamento jazzistico internazionale, ma con spazio ai giovani musicisti, a conferma della vocazione avanguardistica che il “Roccella Jazz” ha sin dalla prima edizione.

 

Tra i grandi del Jazz che passeranno dal Festival ci saranno Hamid Drake (11 agosto), Enrico Rava New 4et (11 agosto), Simone Graziano feat. David Benney (13 agosto), David Murray Infinity Quartet (20 agosto), Dave Holland Trio (20 agosto), Gianluigi Trovesi Quartet (21 agosto), il duo Miroslav Vitous e John Abercrombie (21 agosto), Chico Freeman (22 agosto), l’unica data in Italia della Sun Ra Arkestra (23 agosto), e molti altri nomi degni di nota.

 

Il Festival ospita da tre anni le culture musicali di un paese del Mediterraneo: dopo Turchia e Israele, quest’anno è il turno della Spagna, diventata una delle realtà più vivaci della scena jazzistica europea.

“EL YAZ Y PACO”: è questo il titolo del tema di quest’edizione del “Roccella Jazz”, che sarà a tutti gli effetti la più grande vetrina mai organizzata in Italia del Jazz spagnolo, un genere caratterizzato da un legame molto originale tra la musica improvvisata e il flamenco.

A ognuno dei gruppi iberici partecipanti è stata commissionata una composizione in memoria del grande Paco De Lucia e si tratta, nella quasi totalità dei casi, di anteprime nazionali.

 

Baldo Martinez (12 agosto), Perico Sambeat (14 agosto), Agustí Fernández (19 agosto), José Luis Gutiérrez (23 agosto), sono solo alcuni dei grandi nomi del Jazz ispanico che saliranno sui palchi del “Roccella Jazz”.

 

Il Festival ospiterà poi come sempre anche giovani promesse del Jazz italiano e internazionale, già note e apprezzate da critica e pubblico. Solo per citarne alcuni: Giovanni Guidi e Gianluca Petrella (12 agosto), Luca Aquino (14 agosto), Ciccio Merolla (16 agosto), Gerry Lopez (17 agosto), Sofia Rei (22 agosto).

 

Non mancheranno le dediche a grandi musicisti e compositori del passato.

Una sarà “La Follia secondo Trovesi”: una commissione e produzione originale di Roccella Jazz per celebrare i 25 anni della composizione “La Folìa – The Roccella Variations” di George Russell, da molti critici definita uno dei capolavori della storia del jazz, composta da George Russell nel 1989 ed eseguita lo stesso anno a Roccella Jonica. La direzione artistica del Festival ha deciso di affidarne la celebrazione a Gianluigi Trovesi.

L’altra dedica riguarderà il mitico Sun Ra, in occasione del centesimo anniversario della sua nascita, con un concerto della sua “Sun Ra Arkestra”, diretta da Marshall Allen, che chiuderà il Festival.

 

Tra i tanti aspetti tematici toccati quest’anno ci sarà quello dell’immigrazione (il Porto delle Grazie di Roccella Jonica è il terzo in Italia per accoglienza di profughi provenienti dal Medio Oriente e dall’Africa) che, oltre che con alcuni concerti, verrà trattato con mostre fotografiche, video proiezioni e la nascita di un’orchestra formata da immigrati, la “Provisional Emigrè Orchestra”, che suonerà con Raul Colosimo il 19 agosto.

 

Il programma sarà corredato da un ciclo di seminari e masterclass tenuti da prestigiosi musicisti/docenti presenti al Festival, corsi di fotografia, mostre fotografiche, happening musicali di vario tipo e altri eventi di rilievo.

 

La direzione artistica del ROCCELLA JAZZ INTERNATIONAL FESTIVAL – RUMORI MEDITERRANEI 2014 (il cui programma quest’anno è stato inserito nella guida mondiale dei Festival di “Down Beat”, la più antica e prestigiosa rivista di jazz del mondo: ennesimo riconoscimento a livello globale) è di Vincenzo Staiano e Paola Pinchera.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi