I racconti di Fernando, Incubi, lazzi e sogni di Cetrulo Pulcinella al  Teatro Comunale La Fenice di Arsoli

I racconti di Fernando, Incubi, lazzi e sogni di Cetrulo Pulcinella al Teatro Comunale La Fenice di Arsoli

Al Teatro Comunale La Fenice di Arsoli, all’interno della stagione realizzata in collaborazione con Officina E.S.T. – Officina Culturale della Regione Lazio, l’Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio (A.T.C.L.) e Circuito Teatri OFF,torna la rassegna Famiglie a Teatro, uno spazio dedicato agli spettatori di tutte le età, bambini e non solo, dai 3 ai 99 anni. La domenica pomeriggio il Teatro Comunale La Fenice di Arsoli ne ha per tutti i gusti!

Domenica 21 febbraio alle ore 17:30 il Teatro Bertold Brecht propone I racconti di Fernando, Incubi, lazzi e sogni di Cetrulo Pulcinella di e con Maurizio Stammati, burattini di Carlo De Meo.

Lo spettacolo, frutto di una ricerca sulle possibili interazioni tra il teatro di figura, il teatro d’attore e quello di strada, cerca attraverso un cantastorie di raccontare un’epoca, dagli anni prima del grande conflitto ai nostri giorni.

Pulcinella, le sue lotte, i suoi sogni ed i suoi incubi, sono lo sfondo sul quale si snoda il racconto in cui altri strambi personaggi fanno irruzione. Il risultato è uno spettacolo divertente, a tratti grottesco con, a volte, sfumature malinconiche.

Fernando detto ‘la montagna’ per la sua mole, pescatore e panettiere, personaggio realmente esistito, è anche il pretesto per l’attore/autore di raccontare le sue tappe artistiche che, partendo dalla musica, approda prima al teatro di strada poi al teatro di ricerca ed a quello di figura.

Il Teatro Bertolt Brecht viene fondato nel 1974 a Formia ed inizia sin da allora un lavoro di ricerca sull’arte dell’attore.
Dopo un primo periodo di studio sulle tecniche della pantomima, risulta decisivo per le sue scelte successive l’incontro con quella corrente del teatro di ricerca nota col nome di Terzo Teatro. IlTeatro Bertolt Brecht è quello che qualcuno chiama un ‘non luogo’. Un ‘non luogo’ di incontro, confronto, promozione culturale, un’idea, un modo di pensare non solo il teatro, una vera e propria filosofia di vita, una carovana itinerante tra Italia ed estero con un’attenzione particolare per il teatro per ragazzi. La scena non diventa il posto privilegiato per apparire ma per comunicare, le poltrone non per stare a guardare ma per partecipare. Musicisti, attori, scenografi, registri e menestrelli di ogni tipo portano avanti ormai da 40 anni un modo partecipato e coerente di fare cultura.Formazione, Promozione e Produzione sono i cardini delle attività del Teatro Bertolt Brecht.

Ingresso unico 5 €, i gruppi di 5 persone hanno diritto ad un ingresso omaggio

Info e prenotazioni 331 53 25 919 – 331 82 54 599

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi