Prosegue in Sila il XIV Peperoncino Jazz Festival atteso il pianista Ketil Bjørnstad

Prosegue in Sila il XIV Peperoncino Jazz Festival atteso il pianista Ketil Bjørnstad

Continua con successo nei luoghi più affascinanti della Sila l’ormai tradizionale “tre giorni” del Peperoncino Jazz Festival ispirata dalle sonorità nordiche ideata dal direttore artistico del festival Sergio Gimigliano, fortemente voluta dal Direttore dell’Ente Parco Nazionale della Sila Michele Laudati e dal Commissario Straordinario Sonia Ferrari e realizzata con il supporto del Ristorante La Tavernetta di Pietro Lecce e con i prestigiosi patrocini istituzionali della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e della Reale Ambasciata di Norvegia.

Giunta alla sua sesta edizione e anche quest’anno caratterizzata dall’esibizione, in esclusiva nazionale, dei migliori musicisti di Oslo e dintorni, la “tre giorni di grande jazz norvegese in Sila” è iniziata ieri (giovedì 23 luglio) con la performance in solo del contrabbassista Mats eilertsen (esclusiva nazionale), che ha ammaliato i numerosissimi spettatori presenti nel suggestivo scenario della Segheria del Centro Visita Cupone e, dopo la presentazione, in anteprima mondiale, del nuovo progetto del sassofonista “vichingo” Trygve Seim, in programma oggi (venerdì 24 luglio) sempre al Cupone, terminerà DOMANI (sabato 26 luglio) con un intenso pomeriggio in programma, a partire dalle ore 17, presso la sede dell’Ente Parco Nazionale della Sila a Lorica di San Giovanni in Fiore (NB: in caso di maltempo, anche questo terzo concerto si svolgerà presso la Segheria del Cupone, attrezzato Centro Visita del nei pressi del Lago Cecita, a dieci minuti da Camigliatello).

La sede dell’Ente, in posizione panoramica con vista sul lago di Lorica, costituirà lo scenario naturale di impareggiabile bellezza che ospiterà, in esclusiva italiana, il “Piano Solo” di Ketil Bjørnstad, altra indiscussa stella della musica d’improvvisazione norvegese.

Pianista di estrazione classica, Bjørnstad, che dalla sua vanta la vittoria del prestigioso Spellemannprisen  e tante collaborazioni importanti (da Jan Garbarek ad Arild Andersen, passando per Trilok GurtuDavid DarlingTerje RypdalJon Christensen), approda alla musica jazz attraverso l’ascolto di “In a Silent Way” di Miles Davis, per poi muoversi attraverso i grandi del jazz come Bill EvansThelonious Monk, sempre con la tecnica ed il tocco che solo un pianista classico di altissimo livello può avere.

I suoi dischi (la quasi totalità dei quali firmata ECM) presentano, spesso in sinergia con il violoncello di David Darling, paesaggi nordici, fiordi, contemplazione del mare; la sua discografia è, infatti, centrata sul tema marino, con molti dischi legati alle storie acquatiche, nei quali è possibile sentire in maniera chiara tutta la sua storia musicale, con richiami a RavelBachMonkStravinskjMiles DavisProkofiev, per questa inconsueta miscela di classicismo e tradizione jazzistica con quel suono e senso di contemplazione della natura e dei paesaggi tipicamente nordici.

Dopo i concerti in quel di Bocchigliero e Taverna di inizio settimana e questa intensa “tre giorni” ispirata alle sonorità nordiche (il progetto si intitola, infatti, “FACING NORTH”) il 14° Peperoncino Jazz Festival – rassegna musicale itinerante nelle più belle località calabresi organizzata dall’Associazione culturale Picanto con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria (progetto presentato a valere sull’avviso pubblico relativo agli eventi culturali storicizzati nell’ambito del POR Calabria FESR 2007/2013 – Asse V – Linea di intervento 5.2.3.1.), degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di numerose amministrazioni comunali e di importanti Sponsor privati (tra cui BCC Mediocrati, Confindustria Cosenza, Agis e Anec Calabria, Ottica Di Lernia, La Pietra Srl e Minerva Resort), domenica 27 luglio vivrà una sesta giornata silana con il concerto del duo composto dal pianista Giovanni Guidi e dal sassofonista Dan Kinzelman, che si esibirà nel magnifico scenario dell’Abbazia Florense alle ore 21.30.

 

Nella prossima settimana, poi, mercoledì 29 luglio il festival musicale più piccante d’Italia farà una tappa nel segno del tango nel centro storico di San Marco A. e, dopo l’attesissimo concerto dei Doctor 3 in programma giovedì 30 a Castrovillari, venerdì 31 verrà ospitato per la prima volta nel territorio comunale di Rogliano, con il concerto del chitarrista americano David Howard nell’esclusivo locale Arassusia, per poi proseguire, dall’ 1 al 10 agosto, sullo Jonio cosentino (con, tra gli altri, i concerti di Joey Calderazzo, Jojo Mayer, Eric Marienthal e Luca Aquino), dall’11 al 17 nell’area del Parco Nazionale del Pollino (dove saranno protagonisti artisti del calibro di Enrico Rava, Steve Khun, Stevie Biondi, Serena Brancale e Walter Ricci) e dal 18 agosto a fine mese sul Tirreno cosentino (tra gli altri, si segnalano i concerti di Gegè Telesforo, Scannapieco/Deidda Quartet, Eric Daniel e Lorenzo Tucci).

 

I primi giorni di settembre, poi, le note del PJF faranno un’incursione nelle altre province calabresi, con tappe a Cutro (KR), Pizzo (VV) e Lamezia Terme (CZ), prima di una ricca “cinque giorni” in programma dal 4 all’8 nella località dove il festival è nato quattordici anni fa: Diamante.

 

Con l’obiettivo di destagionalizzare e di allungare la stagione turistica, infine, il festival calabrese confermatosi anche quest’anno tra i più importanti eventi nazionali all’esito dell’autorevole referendum indetto dalla rivista specializzata Jazzit (Jazzit Awards) prevede un’appendice nel mese di ottobre, con cinque giornate (dall’1 al 5) in programma a Castrovillari all’insegna del progetto “Live & Talk” (realizzato in collaborazione con l’etichetta discografica Picanto Records) e altre cinque giornate (dal 6 al 10) in cui lo storico Palazzo Del Trono a Cetraro ospiterà la seconda edizione del Calabria Jazz Meeting, prima della chiusura di questa strepitosa XIV edizione domenica 11 ottobre nel centro storico di Reggio Calabria.

 

Informazioni per il pubblico:

ASSOCIAZIONE CULTURALE PICANTO

Mobile: 345/9514139

E-mail: peperoncinojazzfestival15@gmail.com

Web: www.peperoncinojazzfestival.com

Facebook: Peperoncino Jazz Festival – 10° Peperoncino Jazz Festival

 

PREVENDITA BIGLIETTI:

In Prima Fila

Via Alimena 4/b, Cosenza

Tel: 0984/795699

E-mail: info@inprimafila.net

Web: www.inprimafila.net

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi