Prosegue il braccio di ferro dei carabinieri contro la criminalità

Prosegue il braccio di ferro dei carabinieri contro la criminalità

Carabinieri arrestano due giovani per violenza sessuale, sequestro di persona e detenzione di armi e materiale in uso ai Corpi di Polizia.

Civitavecchia (RM): I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato la scorsa notte due giovani P.R. 28enne, e D.P.E. 49enne, poiché responsabili di violenza sessuale, sequestro di persona detenzione di armi e segni distintivi delle Forze di Polizia.

In particolare i due malviventi spacciandosi per Poliziotti, in Roma, zona Eur, hanno sottoposto  a controllo della circolazione stradale alcuni automezzi. Hanno simulato anche un controllo ad una prostituta di origine rumena e dopo averle mostrato una paletta per usata la segnalazione stradale ed una placca con distintivo delle FF.PP., l’hanno  costretta a salire sulla loro autovettura, allontanandosi in direzione di Civitavecchia, giunti in Santa Severa mediante minacce e con violenza l’hanno obbligata ad avere rapporti sessuali non protetti.

Successivamente l’hanno riaccompagnata in Roma, viale Marconi, a questo punto, la malcapitata, ha notato una pattuglia della Polizia Locale e gli ha raccontato la brutta disavventura, fornendo anche la targa dell’autovettura a bordo della quale i finti agenti si erano allontanati.

Il Comando della Polizia Locale di Roma ha contattato il 112, Pronto Intervento della Compagnia Carabinieri di Civitavecchia che rapidamente ha chiuso il cerchio delle investigazioni.

Le immediate ricerche, hanno permesso ai militare di rintracciare gli autori del fatto, già conosciuti alle forze di ordine, che sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di una paletta per segnalazione stradale, un distintivo appartenente alla Guardia di Finanza, di un lampeggiatore di colore blu, di alcune pistole giocattolo e di munizionamento da guerra.

Gli arrestati sono stati associati presso il carcere di Civitavecchia a disposizione dell’A.G..

Maxi controllo del territorio dei Carabinieri di Ostia. Arrestate 10 persone per traffico di sostanze stupefacenti e furto.

I Carabinieri del Gruppo di Ostia hanno condotto un importante servizio coordinato per contrastare i reati in genere, con particolare riguardo a quelli inerenti gli stupefacenti e contro il patrimonio in danno di appartamenti e negozi, sia nella fascia costiera sia nelle frazioni più interne del territorio.
Il servizio ha conseguito buoni risultati.

Il Nucleo Investigativo di Ostia, nell’ambito dell’attività di contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, ha arrestato F.M. romano 23enne responsabile di spaccio di sostanza stupefacente. In particolare, nella scorsa serata i Carabinieri in borghese hanno notato, durante il proprio servizio, un anomalo andirivieni di persone nei pressi di piazza Gasparri di Roma Ostia. È stato atteso il momento più adatto e, proprio mentre è avvenuta la cessione della sostanza stupefacente, i Carabinieri hanno bloccato due giovani. Uno di questi, a seguito della perquisizione, è stato trovato in possesso di oltre due grammi di cocaina e arrestato per spaccio di sostanza stupefacente, mentre per l’altro è stata effettuata la segnalazione amministrativa alla Prefettura di Roma, per l’uso personale di sostanza stupefacenti.

I Carabinieri di Bracciano, nella decorsa notte, hanno arrestato a Manziana cinque persone (di cui quattro romeni C.G.D. 24enne, P.I.F. 19enne, B.H.A. 24enne, P.M.N. 25enne e un sedicenne di Bracciano) sorpresi a ripulire la cassa de “Il Corno Rosso”, nota sala giochi manzianese.

Gli sprovveduti non si erano resi conto che il gran baccano provocato dall’effrazione delle “slot machine” e dal trasporto del bottino ivi riposto, oltre alle insolute luci provenienti dall’interno del locale a notte inoltrata, avevano insospettito le pattuglie dell’Arma in transito su quella zona. I Carabinieri, dopo aver cinturato il quartiere in modo da impedire eventuali tentativi di fuga, irrompevano nell’esercizio commerciale, bloccando repentinamente i responsabili e recuperando l’intero bottino.

I malviventi maggiorenni sono stati arrestati per concorso in furto aggravato e associati alla casa circondariale di Civitavecchia (RM), mentre l’adolescente Braccianese è stato condotto al carcere dei minori di Roma, tutti a disposizione delle competenti Autorità Giudiziarie.

La somma, che ammonta a oltre 8.000,00 euro in monete, è stata restituita al legittimo proprietario.
Questa notte, i Carabinieri di Monterotondo hanno tratto in arresto un uomo ed una donna (G.M. 48enne e S.P. 43enne), cittadini romeni pluripregiudicati e senza fissa dimora, per violazione di domicilio e furto di energia elettrica. I militari li hanno sorpresi all’interno di un casale di Monterotondo ove, oltre ad essersi introdotti clandestinamente, utilizzavano l’energia elettrica illegalmente sottratta da un contatore Enel, ubicato nelle vicinanze, che era stato artigianalmente modificato con l’allaccio del cavo elettrico collegato alla porzione di casale occupato.

I due arrestati sono stati accompagnati nelle prime ore della mattina presso il Tribunale di Tivoli, ove verranno giudicati con rito direttissimo.

Alle prime ore del mattino, i Carabinieri di Cesano di Roma, nel corso di un servizio perlustrativo hanno arrestato un cittadino indiano (S.D. 31enne), in quanto nella serata precedente, a seguito di un intervento dei Carabinieri richiesto per sedare una lite in famiglia,  gli operanti venivano aggrediti e uno di questi riportava lesioni.

L’aggressore è stato arrestato nella mattinata e accompagnato presso per il Tribunale di Roma per la celebrazione del processo con rito direttissimo.

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione CC di Ladispoli hanno arrestato due romeni (A.G.A. 20enne e S.A. 21enne), per furto aggravato. I due ladri sono stati individuati e bloccati dai Carabinieri a bordo della propria autovettura con vari arnesi da scasso e la somma in contante asportata nella notte dai distributori automatici di generi alimentari posti all’interno di un istituto scolastico di Ladispoli.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati associati alla casa circondariale di Civitavecchia, gli arnesi da scasso posti sotto sequestro e la somma recuperata restituita all’avente diritto.

Termini – 7 Pusher arrestati dai Carabinieri.

Roma – Continua l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri di Roma. Nelle ultime ore, 7 sono i pusher che sono finiti nella rete dei militari mentre smerciavano droga nelle adiacenze della Stazione Termini.

I primi 6 sono cittadini stranieri, di cui cinque tunisini ed un egiziano di età compresa tra i 18 e 30 anni, tutti pregiudicati e nella capitale senza fissa dimora, arrestati dai Carabinieri della Compagnia Roma Centro. I giovani spacciatori, sono stati sorpresi in Piazza dei Cinquecento e in Piazza della Repubblica, nei pressi della stazione Termini, in possesso di dosi di marijuana, cocaina e 400 euro in contanti, denaro che è stato sequestrato poiché ritenuto provento dell’illecita attività. Nello stesso arco di tempo in via Farini, sempre nelle adiacenze della stazione Termini, i Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana hanno arrestato un cittadino della Guinea di 28 anni, a Roma senza fissa dimora, mentre stava consegnando marijuana ad un cliente. I militari, prontamente intervenuti, lo hanno bloccato senza opporre resistenza.

I 7 spacciatori arrestati, sono stati trattenuti in caserma e saranno processati con rito direttissimo per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Borseggi a bordo della Metropolitana: 2 “Manolesta” arrestati dai Carabinieri.

Roma –  Due cittadini romeni, di 34 e 35 anni, già conosciuti alle Forze dell’Ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri della Stazione di Roma Via Vittorio Veneto perchè sorpresi a borseggiare turisti a bordo linea”A”della metropolitana.

I militari a bordo del convoglio, in servizio antiborseggio, hanno bloccato i due “manolesta” mentre stavano sfilando dalla borsa di una turista un telefono cellulare di ultima generazione.

I borseggiatori pensavano di farla franca e di portare via il bottino indisturbatamente, ma entrati in azione all’altezza della fermata di piazza di Spagna si sono ritrovati con le manette ai polsi. La refurtiva è stata recuperata dai Carabinieri, mentre i due saranno processati con rito direttissimo.

Abusivismo commerciale – Controlli dei Carabinieri in centro. 5 persone denunciate a piede libero. Ingente quantità di merce contraffatta sequestrata.

Roma – Proseguono i controlli dei Carabinieri del Gruppo di Roma per contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale, in special modo nelle zone del Centro storico, dove è maggiormente diffuso. Dopo le denunce e i sequestri dei giorni scorsi, questa mattina i Carabinieri della Compagnia Roma Centro, con la collaborazione dei Carabinieri dell’8° Reggimento “Lazio” hanno passato al setaccio via Frattina e le vie limitrofe.

Il bilancio è di 5 persone denunciate e ingente il quantitativo di merce  sequestrata. A rispondere di vendita di prodotti con marchi contraffatti saranno quattro cittadini del Bangladesh e uno del Senegal di età compresa tra i 19 e i 49 anni, sorpresi nelle vie adiacenti a via Del Corso mentre vendevano a cittadini e turisti borse da donna, portafogli, cinture foulard con i marchi di blasonatissime case di moda.

Sequestrate anche diverse placche ed etichette riproducenti le firme griffate che i 5 di volta in volta applicavano sul prodotto scelto e acquistato dal cliente. Tutta la merce in possesso dei venditori è stata sequestrata per gli accertamenti del caso, mentre i cinque sono stati denunciati a piede libero.

Sicurezza stradale – Controlli dei Carabinieri nelle ultime ore. Ritirate 18 patenti, 12 carte di circolazione, 18 mezzi sequestrati. 144 le contravvenzioni elevate e decurtati 237 punti patente. 5 le persone denunciate.

Roma – Proseguono i servizi di controllo alla circolazione stradale da parte dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma sulle principali vie di comunicazione della Capitale.

I militari ancora una volta avvalendosi degli etilometri e dei “drug-test” in dotazione, hanno effettuato numerosi accertamenti per verificare lo stato psico-fisico degli automobilisti. Il bilancio delle ultime ore di controlli ha portato alla denuncia di 5 persone, sorprese a guidare i loro mezzi, con tassi alcolici superiori al consentito, o in qualche circostanza senza mai aver conseguito la patente di guida.

Sono state inoltre ritirate 18 patenti, 12 carte di circolazione, mentre sono state elevate in totale 144 violazioni al Codice della Strada, che hanno comportato la decurtazione di 237 punti dalle patenti. 18 complessivamente i mezzi sottoposti a fermo e sequestro amministrativo.

Lancia la spazzatura dal balcone di casa. I Carabinieri tentano di dissuaderlo ma vengono aggrediti con un coltello da cucina. In manette un cittadino Romeno.

Riano (RM) –  Era intento a lanciare in strada sacchi pieni di spazzatura direttamente dal balcone della sua abitazione di Riano. Il protagonista è stato un cittadino romeno di 41 anni che nel pomeriggio di ieri ha mobilitato dapprima un equipaggio della Polizia Municipale, poi, visto che la situazione stava degenerando, anche una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione.

I militari, giunti sul posto, hanno trovato il 41enne sul balcone della propria abitazione, dal quale stava lanciando i sacchi di spazzatura. I militari hanno deciso, quindi, di raggiungerlo sul terrazzo e tentare di dissuaderlo. Il 41enne, però, è parso in forte stato di agitazione e alla vista dei militari gli si è scagliato contro con un coltello da cucina, tentando più volte di colpirli. I militari sono stati abili ad evitare i fendenti. Atteso il momento giusto, i Carabinieri sono riusciti ad afferrare il braccio dell’esagitato e a disarmarlo. Il romeno si trova ora nel carcere di Rebibbia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi