Presentazione dell’offerta didattica 2014/2015 alle scuole di Roma

Presentazione dell’offerta didattica 2014/2015 alle scuole di Roma

Presentazione dell’offerta didattica 2014/2015 alle scuole di Roma. Ricco, articolato, suggestivo e, anche, divertente: dai grandi capolavori della storia universale alle testimonianze artistiche e culturali meno note disseminate sul territorio o conservate nei musei, fino alle mostre in corso e ai laboratori ludico-scientifici. 

Il programma di visite e approfondimenti che compongono l’offerta didattica per l’anno scolastico 2014/15, proposto da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Assessorato alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, sarà presentato giovedì 9 ottobre, alle ore 16, presso l’Auditorium del Museo dell’Ara Pacis.

L’invito a scoprire il calendario di incontri e laboratori per le scuole e del progetto informativo per docenti “Educare alle mostre, educare alla città” è rivolto a dirigenti scolastici, coordinatori didattici, docenti e rappresentanti d’Istituto e di classe di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Con l’occasione  verranno anche presentate le attività delle Biblioteche di Roma Capitale.

Al termine dell’incontro visita guidata alla mostra “HENRI CARTIER-BRESSON”.

 

Una tradizione educativa – quella della Sovrintendenza Capitolina – che, dalla fine degli anni ’70, ha mantenuto intatta la sua mission, forte  della gratuità dell’offerta, dell’interazione tra realtà museali e territorio, e di una sempre crescente sinergia tra l’istituzione e il mondo della scuola.

Ma quali sono i temi e gli obiettivi delle iniziative didattiche?

Stimolare e approfondire la conoscenza dell’arte e della storia millenaria di Roma, mettendo in rete le informazioni riguardanti i diversi aspetti del patrimonio e creando i necessari collegamenti; frequentare i musei e i luoghi dell’arte e diventare consapevoli della complessa bellezza della città, dal centro alla periferia.

Dunque, non solo conoscere e apprendere ma, soprattutto, imparare a crescere: circa cento proposte articolate, per rendere  fruibile a chiunque la lettura di un patrimonio culturale, immenso e variegato, come quello della città di Roma.
Nell’OFFERTA DIDATTICA

 

EDUCARE ALLE MOSTRE, EDUCARE ALLA CITTÀ, progetto per i docenti
Servizio informativo/formativo gratuito destinato ai docenti. Direttori di museo, curatori di museo e studiosi offrono ai docenti approfondimenti sui temi della cultura e dell’arte e sulle più importanti mostre incorso. Dalle testimonianze meno note ai grandi capolavori della storia universale. Visite guidate alle mostre temporanee, percorsi, appuntamenti didattici, incontri ed approfondimenti ragionati su archeologia, trasformazioni urbane, musica, scienza, arte contemporanea.

Una scelta ampia e ragionata per individuare gli approfondimenti più rispondenti alla ricaduta didattica in classe.

Il programma di quest’anno, che prevede 42 appuntamenti, intende fornire strumenti di comprensione e analisi su numerosi aspetti:

  • le principali mostre in programma (Henri Cartier-Bresson, Le chiavi di Roma. La città di AugustoTrevi. Una capitale allo specchio; Tiepolo. I colori del disegno; L’Arte dei rifugiati. Un contributo di Refugee Scart alla città eterna; Imago mundi – Luciano Benetton Collection. L’arte dell’Umanità;  I giorni di Roma. L’età dell’Angoscia e altro ancora)
  • musei e monumenti: la storia e le prospettive di alcuni dei musei civici di vecchia e nuova istituzione, aspetti particolari delle collezioni, occasioni di restauro di complessi monumentali di particolare rilevanza
  • Roma come Museo diffuso: le vicende di trasformazione della città dall’antichità all’ età moderna
  • letture ragionate sulla storia della città: dalle fonti per la storia della città all’Archivio Capitolino, alla Roma di Giuseppe Gioachino Belli, ad approfondimenti sul ‘900 e i segni della memoria: dalla Grande Guerra, al 16 ottobre ’43, alla ricostruzione attraverso diari e memorie della storia nel periodo ’43-’44
  • Documentare il contemporaneo dedicato ad episodi particolarmente significativi di arte contemporanea, coma la minimal art, al rapporto tra le arti visive e la musica, ai nuovi aspetti di comunicazione della cultura tramite i social network

 

PROGRAMMA DI VISITE E LABORATORI per tutte le scuole di ogni ordine e grado, Roma e provincia

 

Un catalogo di proposte didattiche, rivolta alle sole scuole di Roma e provincia fino ad esaurimento dei posti disponibili, per incontrare il grande patrimonio artistico di Roma Capitale. Secondo modalità e strumenti di comunicazione puntualmente diversificati per fasce d’età, il calendario prevede visite alle mostre, percorsi museali guidati, passeggiate botaniche, laboratori, incontri scientifici, ludici. Gli argomenti spaziano dall’archeologia all’età contemporanea, dall’architettura alla storia, dalla scienza alle tradizioni popolari, dall’arte applicata alla botanica, dalla fotografia all’astronomia.

Cosi, negli incontri al museo: “le macchine e gli dei” alla Centrale Montemartini, la vita quotidiana romana a partire dalle rappresentazioni ottocentesche al Museo di Roma in Trastevere, la storia della famiglia Torlonia, la figura di Augusto, dal mito alle origini dell’Impero, al Museo dell’Ara Pacis.

Ancora, itinerari alla scoperta della città antica dalle Mura Serviane ed Aureliane alla Villa di Massenzio e attraverso le trasformazioni urbanistiche della città moderna , dalla nuova architettura dell’Eur, al quartiere giardino della Garbatella, alla nascita e sviluppo di Ostia, fino agli esempi dell’architettura razionalista.

Alle scuole secondarie sono dedicati itinerari didattici per una lettura della città nella storia, concepiti come cicli tematici e cronologici, articolati in percorsi tra museo e territorio. Attraverso gli spunti offerti da questi percorsi (Roma antica, Roma medievale, Roma moderna, Roma nell’ ‘800 e Roma nel ‘900), storia e memoria si dispiegano come un libro di immagini, percezioni spaziali, visioni, emozioni sui temi affrontati in classe.

Infine, tanti  laboratori dove osservare, manipolare e creare per vivere l’arte oltre la mostra e attraverso l’opera, puntano sul binomio apprendimento – gioco, come: Le statue a fumetti; Ridiamoci su!! Dal ritratto alla caricatura; Costruiamo una macchina fotografica!; Trova  Romolo e il suo corredo.

 

BIBLIOTECHE DI ROMA

Promuovere il libro anche tra le fasce più restie alla lettura, trasformandolo in qualcosa da toccare e gustare, e suscitare così un impatto favorevole con la biblioteca come insieme di servizi vantaggiosi. Con questo obiettivo, le 37 Biblioteche di Roma propongono una ricca programmazione di visite guidate gratuite, libere o tematiche, condotte dagli stessi bibliotecari.

Questi percorsi didattici svolgono un ruolo indispensabile per la formazione scolastica, soddisfacendo due esigenze fondamentali: ampliare la collaborazione con il mondo della scuola e, contestualmente, fornire agli insegnanti un modello ‘piacevole’ di promozione della lettura.

 

Presentazione Offerta Didattica

Anno scolastico 2014/2015

Museo dell’Ara Pacis, Via di Ripetta, 180

GIOVEDÌ 9 OTTOBRE 2014, ORE 16.00

Info

060608  (tutti i giorni ore 9.00-21.00)

www.sovraintendenzaroma.it; www.museiincomuneroma.it; www.zetema.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi