Premio di giornalismo Minturno – Scauri

Premio di giornalismo Minturno – Scauri

Premio di giornalismo Minturno – Scauri – Sabato al Liceo scientifico L.B. Alberti si chiudono I Ferri del mestiere con Caracciolo, Forlivesi, Prosperi e Monga

Dopo un ricco percorso estivo che ha visto protagoniste eccellenti voci di giornalisti, Sabato 28 settembre alle 10:30 presso il liceo scientifico L.B. Alberti di Minturno si chiude la II Edizione de I Ferri del Mestiere con il Premio di giornalismo Minturno ? Scauri promosso dalla testata giornalistica Forum (www.forumnews.it) e dall?Ass.ne Italia Nostra ? Sezione Golfo di Gaeta.
I giovanissimi redattori della testata incontreranno gli studenti delle classi III e IV per raccontare, grazie agli illustri premiati, il mondo dell?informazione oggi. Un incontro/confronto per coinvolgere i ragazzi in un mondo affascinante che investe sempre di più la quotidianità e si connota sempre nella sua identità di formatore di coscienze critiche.
Interverrà per l?occasione il vide ? direttore de Il Mattino di Napoli Federico Monga che ha iniziato la sua attività giornalistica collaborando con «l?Unità » e al quotidiano «La Provincia Cosentina». È stato caposervizio al «Giornale del Piemonte», poi è passato a «La Stampa», dove ha ricoperto l?incarico di responsabile dell?inserto «Tuttosoldi» e di vicecaporedattore all?Economia e alla Cronaca di Torino. Ha scritto per la casa editrice Chiarelettere ?Sono un uomo morto?.
Sarà premiato anche Nicola Caracciolo, volto noto di Rai 3 con La Storia siamo noi, giornalista e divulgatore storico, presidente onorario di Italia Nostra Toscana, principe di Castagneto e duca di Melito secondo l’ Albo d’ oro della nobiltà italiana, ambientalista di punta nell’ universo di chi ha cuore le sorti ecologiche dell’ Italia.
A rappresentare la stampa pontina sarà presente la capo redattrice de Il Messaggero Latina Monica Forlivesi, penna del nostro territorio che porterà la sua esperienza di cronista provinciale.
Premio alla carriera al regista Franco Prosperi che ha scelto Gianola, frazione di Formia come sua dimora. Ricercatore e naturalista è l’incontro con Gualtiero Jacopetti a costituire la svolta decisiva della sua carriera cinematografica. I due, nel 1962, girarono Mondo cane, documentario premiato con il David di Donatello e con una Nomination per l’Oscar del commento musicale. Il film rappresentò ufficialmente l’Italia al Festival di Cannes. Attaccato da una certa critica, ottenne uno straordinario successo di pubblico anche all’estero, dette il via ad un genere definito Mondo movie. A Mondo Cane seguirono Mondo cane 2, La donna nel mondo (David di Donatello) e Africa addio (terzo David di Donatello).
Un appuntamento formativo importante che si concluderà con la consegna degli attestati ai partecipati ai cantieri di giornalismo de I Ferri del Mestiere.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di terzi. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi